Home Economia Commercialisti, le procedure di risanamento per gli enti locali in crisi

Commercialisti, le procedure di risanamento per gli enti locali in crisi

Mercoledì 12 luglio forum di approfondimento con gli esperti del settore

73
0
SHARE

NAPOLI – “La crisi dell’ente locale e le procedure di risanamento”. Sarà questo il tema del seminario organizzato dall’ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli in programma per mercoledì 12 luglio nella sede storica di Piazza dei Martiri.

“Il forum ha la finalità di promuovere, nel generale contesto di difficoltà finanziaria degli enti locali, il dibattito sugli strumenti previsti dal nostro ordinamento per il risanamento dell’ente e sul ruolo del revisore in tale contesto.

L’evento – ha sottolineato Vincenzo Moretta, numero uno dei commercialisti partenopei – si pone anche l’obiettivo di evidenziare gli indici rivelatori della crisi dell’ente locale, al fine di adottare adeguate misure correttive per realizzare un concreto risanamento finanziario.”.

l dissesto degli enti locali è diventato un tema di grande attualità, anche in considerazione della grave crisi economica che ha travolto anche l’Italia”, ha evidenziato Mario Michelino, consigliere delegato dell’Odcec Napoli. “Nel corso dell’incontro verranno approfonditi le tematiche relative allo stato di dissesto e agli effetti che produce sugli enti e sulla cittadinanza”. Centrale è il ruolo del professionista-revisore – ha aggiunto Michelino – che dovrà assistere l’ente al fine conciliare le entrate con le uscite nel rispetto del principio dell’autonomia e di responsabilità digestione”.

Salvatore Varriale, presidente della Commissione di studio Enti Locali e promotore dell’evento, dal canto suo ritiene “fondamentale il ruolo del revisore per la salvaguardia degli effettivi equilibri di bilancio. I revisori rappresentano un baluardo di legalità ed un indiscusso valore per l’ente nella soluzione delle criticità che possono portare verso squilibri strutturali”.

Parteciperanno ai lavori, introdotti dalla consigliera delegata Fortuna Zinno, il professor Federico Pica, docente di Scienza delle Finanze all’Università di Napoli “Federico II”; Salvatore Palma, ex assessore al bilancio del Comune di Napoli e consigliere d’amministrazione della cassa di previdenza dei dottori commercialisti; i commercialisti esperti di contabilità pubblica e servizi pubblici locali Rosario Poliso  e Paolo Longoni (consigliere d’amministrazione della cassa ragionieri).

Rispondi