Home Senza categoria I concerti del Festival “Duni” fanno en-plain

I concerti del Festival “Duni” fanno en-plain

72
0
SHARE

I concerti di Festival Duni “abbracciano” tutti i generi musicali, spaziando dalla musica barocca fino al rock
L’Orchestra ICO “Magna Grecia” sarà protagonista di molti degli appuntamenti in programma. Dopo l’apertura del 10 luglio con “Fiesta Sudamericana”, si prosegue con un imperdibile concerto-tributo dedicato ai più grandi successi di Lucio Dalla. E l’Orchestra, diretta da Giacomo Desiante, dividerà il palco con l’attore Nanni Coppola che, con i suoi monologhi inediti, svelerà al pubblico la dimensione umana del mito Lucio Dalla.
Sempre l’Orchestra ICO “Magna Grecia” con il soprano Grazia D’Aversa e la direzione di Antonio Palazzo daranno vita a “Cinema e Musica”, un concerto con l’esecuzione delle più popolari colonne sonore dei film, in un percorso musicale in cui il pubblico sarà accompagnato dall’attore Carlo Dilonardo, che incanterà con aneddoti della storia cinematografica e della vita dei compositori.
Il cartellone di Festival Duni 2017 ospita anche lo spettacolo-concerto “El Tango” con la voce recitante del popolare attore Alessandro Haber, il Quartetto Meridies e i ballerini tangheri Gioia Abballe e Simone Facchini. Il concerto reinterpreta e racconta il tango argentino di Astor Piazzolla, attraverso i testi di due artisti che hanno collaborato con lui per lungo tempo: Louis Borges e Horacio Ferrer.
A Festival Duni 2017 arriva “Neapolis Flamenco Tango”, un entusiasmante progetto artistico, fondato nel 2009 e diretto da Salvo Russo, che unisce il flamenco, il tango argentino e la tradizione musicale napoletana in un’originale contaminazione di stili. Quattro ballerini si esibiranno sulle note di un quartetto di musicisti polistrumentisti napoletani che eseguiranno musiche originali e arrangiamenti per rappresentare l’essenza di una contaminazione che sfoglia pagine antiche e le veste di nuovo, dando vita a sonorità originali, sempre nel rispetto della tradizione.
Inoltre il cartellone di Duni ospita un capolavoro del teatro d’opera del Novecento italiano: la famosa “Gianni Schicchi” di Giacomo Puccini, affidata alla bacchetta del tedesco Nikolas Maximilian Nägele che dirigerà l’Orchestra ICO “Magna Grecia”, nonché un cast di giovani voci talentuose “guidate” sul palco dal grande Domenico Colaianni. Composta da Puccini su un libretto di Giovacchino Forzano basato su un episodio del Canto XXX dell’Inferno di Dante, è un’opera molto gradita al grande pubblico per le sue meravigliose arie, come la celeberrima “O mio babbino caro”.

LOCANDINA_DUNI_2017

Per l’opera da camera “Histoire du soldat” di Igor Stravinskij, la cui esecuzione è affidata all’Ensemble Gabrieli, diretta da Daniele Belardinelli, si esibirà l’istrionico “musicattore” Luigi Maio che, reduce dai successi del Teatro alla Scala, del Petruzzelli e del Carlo Felice, approda a Matera con il suo cavallo di battaglia, opera emblematica del Novecento con cui ha creato un’innovativa tendenza: intrecciando note e parole in un magico fuoco di fila, Maio interpreta, trasformandosi, i ruoli del soldato, del diavolo, del narratore e della principessa rendendo il teatro musicale divertente e affascinante.

Quest’anno Festival Duni vede il ritorno della grande musica barocca filologica affidata alla “cura artistica” del Maestro Piero Massa e della sua associazione “Centro di Musica e Antica e Contemporanea”.

In tre imperdibili concerti si ascolteranno musicisti specializzati nel repertorio barocco: il violinista Federico Guglielmo, il soprano Gemma Bertagnolli e Lello Giulivo che reciterà versi napoletani delle villanelle. Grande attenzione sarà dedicata al repertorio di Egidio Romualdo Duni, il famoso compositore nato a Matera nel 1708.
Nel concerto “Maschere di Gelso” la cantautrice potentina Iole Cerminara interpreterà al femminile Fabrizio De André, accompagnata dal chitarrista Dino Rigillo e dal pianista Francesco Scorza. Un affascinante progetto musicale che ha vinto il primo premio al Festival “Risonando De André”, manifestazione patrocinata dalla Fondazione De André.
“Musica rinascimentale nei luoghi storici della Basilicata”: in questo concerto gli ottoni e le percussioni del Brass Ensemble Gabrieli, diretti da Saverio Vizziello, eseguiranno un programma di musiche rinascimentali che vedrà Pietro Bitonti illustrare la storia di Palazzo Viceconte, splendida location dell’evento.
Nel concerto “Lucia Sello & Donatello Ensemble”, realizzato in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e Amici della Musica di Udine, la flautista Lucia Sello e il Ensembre Donatello proporranno un suggestivo viaggio musicale che, partendo da Johann Sebastian Bach e da Wolfgang Amadeus Mozart, giungerà fino al tango di Astor Piazzolla.

Rispondi