Home Cultura Cooperazione e ambiente: presentato a Napoli il progetto internazionale Planetise

Cooperazione e ambiente: presentato a Napoli il progetto internazionale Planetise

126
0
SHARE

Si è tenuta questa mattina a Napoli, presso la sede dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, la presentazione del progetto “Planetise”. All’incontro ha portato il suo saluto il presidente dell’OdG Campania Ottavio Lucarelli.

L’iniziativa è stata illustrata da Alessandro Sansoni, presidente dell’associazione Modavi Federazione Provinciale di Napoli Onlus e vicepresidente nazionale del Modavi Onlus.

“Planetise” (Pratical Learning for Action and Networking via an Educational Tool Inspiring Study of Environment) è un progetto di cooperazione transnazionale, finanziato nell’ambito del Programma Erasmus Plus – Azione Chiave 2 – Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche, che coinvolge realtà del mondo universitario e del terzo settore di sei Paesi, Turchia, Grecia, Italia, Romania, Portogallo e Germania.

Alla base del progetto c’è il Planetbook game, un gioco da tavolo educativo, incentrato sull’ambiente e sui cambiamenti climatici, contenente 700 domande di conoscenza enciclopedica sulle problematiche ambientali del nostro pianeta e sulle attività delle organizzazioni internazionali che si occupano della sua protezione.

La metodologia alla base è stata sviluppata e implementata con successo dalla ONG greca “KEAN”, allo scopo di aumentare la consapevolezza dei giovani sull’ambiente a livello locale, regionale, nazionale e globale. Il gioco, presentato anche in versione da pavimento e in versione digitale, è stato distribuito in oltre 700 scuole in Grecia e ha raggiunto 26.000 studenti da quando è stato avviato nel 2008.

Nel 2010 è stata sviluppata anche una versione americana, distribuita nelle scuole greche degli Stati Uniti. Attraverso il progetto Planetise si intende trasferire lo strumento in altri paesi dell’Unione Europea, adattandolo alle diverse realtà nazionali: si raggiungerà pertanto la creazione di un’edizione rivisitata del Planetbook game, editato in turco, croato, italiano, spagnolo e greco per ogni livello nazionale, oltre ad un’edizione internazionale, da sviluppare in inglese.

Per adattare il gioco alle proprie realtà nazionali, ogni partner realizzerà focus group, workshop e sessioni di formazione su piccola scala coinvolgendo esperti ed esponenti di organizzazioni giovanili nazionali attive nell’ambito di ambiente, sostenibilità ed energia. All’incontro sono inoltre intervenuti i rappresentanti di numerose associazioni e imprese che accompagneranno il Modavi Napoli nel corso dell’anno nella realizzazione del progetto.

Erano presenti, tra gli altri, Carmine Esposito (Marevivo Campania), Feliciana Farnese (Amesci), Luca Ferraro (Touring Club Italiano), Luca Coppola (Comitato Unesco Giovani), Massimo Iaquinangelo (New Politik), Nando Dicè (Sud 100 100), Vincenzo Scatola (Fare Ambiente), Leonardo Lasala (Install Srl), Sabino Morano (Evoluzione futura).

Rispondi