Home Calcio Fischi di delusione al San Paolo, dopo il pari degli azzurri

Fischi di delusione al San Paolo, dopo il pari degli azzurri

217
0
SHARE
Fischi di delusione al San Paolo, dopo il pari degli azzurri

Fischi di delusione al San Paolo, dopo il pari degli azzurri

A fine partita bordate di fischi agli azzurri da parte del pubblico del San Paolo, amareggiato e deluso dal risultato conseguito dalla formazione di Sarri contro il fanalino di coda del girone, Dinamo Kiev. Uno 0 a 0 che ha procurato l’assordante bordata di fischi dei tifosi napoletani che adesso vedono compromessa la qualificazione agli ottavi di finale della Champions League.

Del resto il pubblico paga il biglietto ed i fischi all’indirizzo di Hamsik e compagni sono la logica conseguenza di una bruttissima partita della formazione di casa, incapace di concretizzare in gol le occasioni sotto porta create. La mancanza di un vero centravanti, naturalmente,  pesa sul bilancio del match:  né Mertens, né Gabbiadini sono in grado di recitare il ruolo di prima punta e quindi si fa grande fatica a trovare la via della rete.

L’infortunio di Milik sta compromettendo la stagione;  così non si può più andare avanti, urge l’acquisto di un attaccante puro nel prossimo mercato di riparazione di gennaio. De Laurentiis, presente ieri in tribuna, ha sicuramente notato le carenze dell‘attacco azzurro privo di una cosiddetta bocca di fuoco ma, soprattutto,  ha udito i fischi del pubblico al novantesimo. Pertanto che sia Pavoletti, Zaza o chicchessia, l’importante è dare a Sarri quell’attaccante che serve come il pane per evitare che la stagione del Napoli finisca ancor prima del previsto.

Sarri tuttavia non  può assolutamente accampare la scusante che i suoi giocatori sono stati condizionati dal risultato di Istambul, dove Besiktas e Benfica hanno chiuso il match sul 3 a 3. E’ vero che alla luce di questo risultato, anche con un successo, occorreva sempre un punto a Lisbona per accedere agli ottavi ma la differenza sarebbe stata, col pari in tasca, la sicurezza del primo posto, il che oggi, dopo lo squallido pari di ieri, non può più succedere in caso di un successo dei turchi in Ucraina. Infatti se il Napoli pareggiasse contro il Benfica e il Besiktas vincesse con la Dinamo Kiev, passerebbero entrambi ma gli azzurri sarebbero secondi. Tutto rimandato, dunque al match del Da Luz.

Rispondi