Home Hi Tech In Giappone, da marzo del prossimo anno, i treni bramiranno come i...

In Giappone, da marzo del prossimo anno, i treni bramiranno come i cervi e abbaieranno come i cani.

155
0
SHARE

Un gruppo di ricercatori giapponesi ha sviluppato delle nuove tecnologie che sperano possano spaventare gli animali, in particolare i cervi e farli quindi stare lontano dai binari della ferrovia. I cervi, infatti, hanno bisogno di ferro nella loro dieta e vengono attratti dalle rotaie, dalle quali leccano il pulviscolo ferroso prodotto dallo sfrigolio delle ruote dei treni sui binari. Nel solo 2016, infatti, si è registrato un incremento di ritardi e di animali uccisi, con oltre 600 treni con ritardi di oltre 30 minuti a causa della collisione con la fauna selvatica. Rispetto al 2015, c’è stato un aumento di 185 casi. Inizialmente, uno dei metodi utilizzati per dissuadere gli ungulati era stato quello di versare feci di altri animali predatori sui binari, in modo che l’odore tenesse lontani gli erbivori, ma la pioggia facilmente li eliminava. Il nuovo sistema, prevede che il treno emetta un bramito per 3 secondi e poi il latrato per 20 secondi. Questo, per allontanare i branchi di cervi che abitano le zone rurali del Paese e che spesso si radunano nelle vicinanze delle rotaie, rischiando di venire investiti. Il bramito, infatti, riproduce il suono emesso dai cervi per far disperdere il branco e il latrato del cane serve a dissuadere altri animali dall’avvicinarsi alle rotaie. I test dei ricercatori dell’Istituto di ricerca tecnica ferroviaria di Tokyo indicano che l’idea potrebbe avere successo, per quanto possa sembrare insolita. Le prove iniziali hanno mostrato una riduzione del 45% degli avvistamenti di cervi da parte dei treni che hanno usato il sistema. Gli ideatori sperano di rendere operativo il sistema entro marzo 2019.

Rispondi