Home Spettacolo Gli Arteteca: “quest’anno sul palco siamo in tre”, #mylittlebattito.

Gli Arteteca: “quest’anno sul palco siamo in tre”, #mylittlebattito.

512
0
SHARE

Tutti li conosciamo come gli Arteteca, ma i loro veri nomi sono Monica Lima e Enzo Iuppariello. Il duo comico è tra i più apprezzati e amati di Made in Sud. Monica e Enzo, inoltre, non sono una coppia solo nella vita professionale ma anche in quella privata. I due, infatti, dopo ben 13 anni di fidanzamento hanno deciso di fare il grande passo e così si sono sposati decidendo di dirsi sì per sempre.
Monica Lima, classe 1985, ad agosto 33 anni ed è nata a Napoli come il suo partner nel lavoro e nella vita Enzo Iuppariello che di anni ne ha 39, classe 1979. Il duo, però, è più longevo e i due fondano gli Arteteca nel 2007 dopo aver sciolto un altro gruppo di cui facevano parte dal nome Lazzari Felice con cui hanno vinto anche la prima edizione del Premio Totò alla comicità.

Intervista:
Partiamo dal nome d’arte, perché Arteteca?
Enzo: “È un’espressione partenopea che indica irrequietezza e noi siamo irrequieti”.

Così scatta uno dei loro tormentoni: Vita, cuore, battito…. Amo’ non facciamo “brutte figure” non è campana la giornalista! –Afferma Monica– le sorrido e le rispondo di sì.

Le vostre espressioni: «Vita, cuore, battito», «Non te ne foire» «Amo’, ho spaccato» oppure «Shatush» e «Ask»
sono tormentoni che si sentono ormai ovunque.
Monica: «La verità è che non sono le persone a parlare come noi. Siamo noi che abbiamo imparato la loro lingua».

In “Finalmente Sposi” interpretate una giovane coppia che rispecchia le difficoltà oggettive di tutti i “fidanzati d’Italia”?
Monica: “Proprio così; dopo tredici anni di fidanzamento, decidiamo finalmente di sposarci, ma per una fatale, funesta combinazione, qualche giorno prima del fatidico sì perdiamo il lavoro entrambi. Sommersi di debiti per aver voluto realizzare un matrimonio con tutti i crismi, anziché partire per il viaggio di nozze, immigriamo in Germania da un nostro cugino per cercare fortuna. Ed è lì che inizia una nuova vita, tra mille difficoltà iniziali, confortati però dall’affettuosa disponibilità ed amicizia dei nostri vicini di casa che favoriscono il nostro inserimento in un ambiente plurietnico”.
Enzo:La pellicola rispecchia con sottile ironia alcune delle problematiche del sociale quale quello dell’immigrazione e dell’inserimento nel contesto sociale e lavorativo dei suoi protagonisti.

Voi fate coppia per mestiere e nella vita, Monica di cosa ti sei innamorata di Enzo?
“Non certo del suo aspetto fisico; è lampante che non è un adone! Piuttosto il suo carattere docile ed allegro”.
Enzo di cosa ti sei innamorato di Monica?
“Assolutamente non del carattere, è terribile! Ho ammirato subito il suo aspetto fisico, soprattutto gli occhi”.

Il vostro collante principale è la comicità?
Enzo: Sí soprattutto a fine mese quando dobbiamo pagare le bollette.

Avete ricevuto il Premio Nazionale Italia a Colori 2018, un riconoscimento a chi si è saputo distinguere nei più svariati ambiti di competenza, nel vostro caso, nello
spettacolo. Come vi sentite ad essere delle eccellenze?
Monica: Onorati, emozionati…
Enzo:Eccellenze è troppo, troppo…
Monica: Sì è troppo, ci sentiamo anche imbarazzati, a dir la verità….
Enzo: Pure discreto andrebbe bene ….
Monica: Ma non esageriamo… mediocre
Enzo: No dai sufficiente… più che sufficiente…
Monica: Si ma dai, più che sufficiente va bene….
Accordo fatto!!!!

Progetti futuri?
In primis la dolce attesa, la piccola in arrivo. Avete già pensato al nome?
Monica: Sono davvero felice ed emozionata, quest’anno sul palco siamo in tre e non solo in due! “My little battito!” Il nome? Siamo ancora indecisi, a noi piace Sara, Chiara, Nicole e Greta. Accettiamo consigli dai fans!
Enzo: “La piccola” è l’obiettivo principale. Ogni giorno è un continuo stupirmi, è meraviglioso.
Dal punto di vista professionale tante novità in arrivo: Cinema, teatro, Tv, sit com e poi web series “ Donna al volante shopping costante”.

Enzo e Monica sono amatissimi non solo dai grandi ma anche dai piccini, in scenia sono il duo degli “Arteteca”, i popolari comici partenopei che dopo una vita fatta di gavetta vera e propria hanno conosciuto un successo nazionalpopolare che non è una diminutio ma anzi una conquista importante con gli sketch di “Made in Sud” con cui sono riusciti a strappare lunghe risate da un pubblico di età e cultura diversa, auguri al Duo comico e ai genitori allora.

Rispondi