Home Economia Internazionalizzazione: dal 24 aprile al 1 maggio a Gaeta si terrà il...

Internazionalizzazione: dal 24 aprile al 1 maggio a Gaeta si terrà il “Med Blue Economy”

Ci saranno 100 gli espositori presenti negli stand allestiti in Piazza Traniello

276
0
SHARE

GAETA – Il “Med Blue Economy” avrà luogo dal 24 aprile al 1 maggio a Gaeta. L’evento, ideato dalla Confederazione Italiana per lo Sviluppo Economico insieme a Eurispes e Universitas Mercatorum e patrocinato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dal Ministero delle Politiche Agricole alimentari, forestali e del turismo è stato presentato nsala del Consiglio comunale cittadino.

Alla conferenza stampa hanno preso parte il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, il Presidente del Consorzio Industriale Sud Pontino Salvatore Forte, il Presidente del Consorzio Asi di Casera Raffaela Pignetti e il Presidente della CISE e del Consorzio Asi Napoli Giosy Romano.

“Il Med Blue Economy è un grande laboratorio – ha affermato il Sindaco Mitrano – una vetrina per la nostra economia del mare che rappresenta una parte molto consistente del nostro Pil”.

“Noi intendiamo il Med Blue Economy come una grande start up gaetana da esportare in tutta Italia e all’estero – ha sottolineato il Presidente del Consorzio Sud Pontino Forte, illustrando il ricco calendario di convegni e manifestazioni ludiche in programma, che ha poi aggiunto “auspichiamo il sostegno pieno del territorio affinché si possa vincere questa ambiziosa scommessa”.

Saranno infatti circa 100 gli espositori presenti negli stand allestiti in Piazza Traniello e la manifestazione sarà inaugurata alla presenza di numerose autorità tra cui il Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani e il Presidente del Consiglio di Stato Filippo Patroni Griffi. “La sinergia della CISE e delle tre Asi opera nell’ottica della costruzione di un’”area vasta” industriale, senza soluzione di continuità, altamente integrata, che punta a diventare la più grande del paese per numero di imprese”, ha dichiarato il Presidente del Consorzio Asi di Caserta Raffaela Pignetti.

“Questo nostro progetto è concepito sulla base di una filosofia ‘Glocal’ – ha evidenziato il Presidente della CISE Giosy Romano – che partendo dai territori e dalle loro eccellenze vuole acquisire una dimensione internazionale. Siamo convinti che il nostro Mezzogiorno disponga di tutte le risorse necessarie, in termini di idee e di qualità imprenditoriali, per competere alla pari con il Nord, senza dover prendere lezioni da nessuno”.

“L’importante è fare sinergia tra le istituzioni pubbliche e gli stakeholder privati e mettere le nostre aziende in condizione di poter lavorare al meglio. Il nostro obiettivo è pertanto dare vita a un’unica Zona Economica Speciale integrata che comprenda le province di Napoli e Caserta e l’area Sud Pontina, tra loro perfettamente complementari, dove gli attori economici possano godere di una burocrazia semplificata e un fisco agevolato. Da Gaeta parte la nostra sfida”, ha concluso Romano.

Rispondi