Home Calcio La Napoli Bianco(Sva)nera: La Juventus gioca un solo tempo e conquista un...

La Napoli Bianco(Sva)nera: La Juventus gioca un solo tempo e conquista un solo punto

126
0
SHARE
Juventus' Gonzalo Higuain (R) and Sami Khedira react during the Italian Serie A soccer match Atalanta BC vs Juventus FC at Atleti Azzurri d'Italia stadium in Bergamo, Italy, 28 April 2017. ANSA/PAOLO MAGNI

Finisce 2-2 l’anticipo del venerdì in vista della semifinale di Coppa a Monaco. Un secondo tempo eccezionale, frutto di uno spaventoso cambio di passo rispetto al primo, non è bastato alla Juve per sbancare il campo dell’Atalanta ma l’impressionante dimostrazione di forza esibita nei secondi 45 minuti di gioco spiega molto della forza dei bianconeri. Sotto di un goal, e perciò dovendo fronteggiare il peggiore degli scenari tattici possibili, i bianconeri hanno “sbranato” l’Atalanta che ha superato la metà campo due volte ed è letteralmente crollata in mezzo al campo. Il giocatore che insieme con Dybala più era cresciuto nella ripresa, e cioè Pjanic non ha avuto la lucidità di fare la giocata da metodista puro e così la Juve non è riuscita a vincere una partita approcciata non benissimo ma tenuta, tutto sommato, sempre sotto controllo. Nel primo tempo gli alti ritmi imposti dall’Atalanta e i duelli uomo contro uomo hanno fatto soffrire la Juve che ha ruminato gioco più che farlo, anche per via della serata di scarsa vena di alcuni dei suoi uomini migliori, Cuadrado su tutti. Higuain, pur dannandosi l’anima davanti è stato servito poco e male dai compagni che si sono mossi altrettanto male per il campo, con il risultato di rendere poco fluida una manovra inficiata anche da banali errori in fase di costruzione. Nella ripresa invece c’è stato un cambio di passo clamoroso e la Juve avrebbe potuto fare tranquillamente 4 reti. Ciò è accaduto perchè Dybala è salito in cattedra e con lui Pjanic ed ancora Dani Alves, che hanno trascinato la squadra verso una vittoria che è stata ad un passo ma che è sfumata alla fine per una serie di errori in difesa. Alla fine dei conti comunque non ci sono stati infortuni e ci si è portati via da Bergamo un buon punto, cosa che era tutt’altro che scontata al termine dei primi 45 minuti di gioco. Nessun commento sull’arbitro che è sicuramente tutt’altro che di grande livello, ma se Pjanic avesse intercettato quel pallone come si doveva, non si penserebbe neanche minimamente agli errori arbitrali.

Pagelle di Atalanta-Juventus
Il migliore della Juventus: Dani Alves (7.5): gran partita, grande grinta, grande forma e pure il goal; è pronto per lo sprint finale di stagione.
Il peggiore della Juventus: Higuain (5.5) si vede poco.
Il migliore dell’Atalanta: Gomez (7.5) in serata di grazia totale.
Il peggiore dell’Atalanta: Spinazzola (5) insicuro ed a tratti impacciati, sicuramente non regge il peso psicologico del confronto con la “sua” Juve.

Gino Svanera

Rispondi