Home Calcio La Napoli Bianco(Sva)nera: L’Empoli regge un tempo

La Napoli Bianco(Sva)nera: L’Empoli regge un tempo

155
0
SHARE

Un’altra prova di forza della Juve per la trentesima vittoria di fila in casa. L’Empoli per quasi un’ora non ha sbagliato nulla, ma per farlo ha consumato tesori di energia fisica e nervosa tanto che negli ultimi 30 minuti è crollato ed è stato incenerito dal moto perpetuo juventino. Sebbene non brillantissima, la Juve ha sempre tenuto in mano la gara decidendo di giocare un normale 4 4 2 con il doppio centravanti per avere la parità numerica in mezzo al campo, alternato con un 4 3 3 dove Sturaro ha fatto l’interno d’assalto e Mandzukic si è allargato sull’esterno per portare fuori zona i centrali dell’Empoli. Con entrambi i sistemi, ripetuto e frequente è stato il ricorso al cambio di gioco, arma assolutamente devastante quando ci si trova al cospetto di un centrocampo disposto a rombo che, fatalmente, fatica a scalare. Innumerevoli gli scatti di Higuain, che ha dettato il passaggio anche ai raccattapalle dello Stadium; menzione speciale per Cuadrado che è stato autore della più bella giocata della partita quando è riuscito a dare un pallone straordinario a Mandzukic da spingere in rete senza nemmeno guardare. Uno giocata da fuoriclasse autentico.

Pagelle di Juventus Empoli
Il migliore della Juventus Cuadrado (7,5): inarrestabile sulla fascia e suo il millimetrico cross che permette a Mandzukic di “spaccare” la partita.
Il peggiore della Juventus Neto (sv): praticamente inoperoso.
Il migliore dell’Empoli Dioussé (6,5): gestisce molto bene una gran quantità di pallone.
Il peggiore dell’Empoli Pucciarelli (5): prova inconsistente ed impalpabile.

Rispondi