Home Calcio La Napoli Bianco(Sva)nera: Prove di fuga per la Juventus

La Napoli Bianco(Sva)nera: Prove di fuga per la Juventus

120
0
SHARE

Prove di fuga per la Juventus dopo il recupero della partita con l’Atalanta. La Juventus lascia fare la partita che l’avversario vuole fare, ma sembra che decida poi alla fine quando e dove attaccarla. In questa frase l’essenza della Juve che, per larghi tratti della partita sembra in difficoltà contro l’Atalanta, che è l’unica squadra italiana che farebbe partita pari con chiunque nel campionato inglese. Gasperini è di gran lunga il miglior tecnico italiano e questo è un fatto acclarato se si guardano i principi di gioco che declinano sul campo i suoi uomini, che marcano uomo contro uomo in tutte le zone del campo, che stanno sempre cortissimi e che fisicamente costringono a fare una faticaccia. Per tacere delle palle rubate agli avversari in uscita dalla propria terza linea, che è il mantra del gioco dell’allenatore torinese, sotto la guida del quale la Primavera juventina giocava un calcio paradisiaco. Trenta minuti giocati benissimo dai nerazzurri ma se alla fine dei conti non si hanno in squadra giocatori come Higuain o Douglas Costa non si riesce a concretizzare. Avendoli in rosa, per contro si può fare tutto quanto detto sopra, perché con dei fenomeni del genere è quasi impossibile non fare goal.

Una parola sulla concentrazione feroce della Juve va spesa perché quando questa si abbina al pragmatismo, che è il fulcro del calcio proposto da Allegri, l’avversario potrebbe stare anche per ore in campo ma difficilmente troverebbe la via della rete. Vanno spese due parole anche sulla coppia centrale Benatia Chiellini all’altezza delle tantissime altre coppie di centrali juventini del passato e poi un’ultima parola anche su Asamoah, oggi perfetto, questo giocatore se sta bene è sempre perfetto; il suo acquisto dall’Udinese ormai 6 anni fa è da considerare uno dei colpacci di Paratici, perché a quelle cifre si compra un quarto di Cristante e una gamba di Kondgobia.

 

Pagelle di Juventus-Atalanta

 

Il migliore della Juventus: Higuain (7) dopo un avvio complicato fa goal ed assist per il raddoppio

Il peggiore della Juventus:Pjanic (5.5): soffre il gran pressing degli avversari e fatica a trovare spazi

Il migliore dell’Atalanta:Ilicic (6.5) in gran forma, trova però un grande Asamoah.

Il peggiore dell’Atalanta: Mancini (5) un ottimo inizio macchiato nel finale dai due gialli nel giro di pochi minuti.

 

 

Gino Svanera

Rispondi