Home Calcio La Napoli Bianco(Sva)nera: Una vittoria che vale doppio…anzi al Cuadrado!

La Napoli Bianco(Sva)nera: Una vittoria che vale doppio…anzi al Cuadrado!

181
0
SHARE

Una vittoria importantissima contro una squadra solida, in salute (fatta eccezione per la sconfitta in settimana in Coppa Italia, l’inter veniva da 7 vittorie consecutive) in una partita sempre storicamente insidiosa; perciò questi tre punti sono ancora più importanti. Eccezion fatta per una “finestra” dal minuto 20 al minuto 40 non c’è stata partita, con i nerazzurri che in fin dei conti hanno tirato davvero poco in porta con un Buffon praticamente inoperoso; la Juve invece ha creato almeno sette limpide palle goal; il migliore dei nerazzurri è stato l’ultimo arrivato, cioè Gagliardini, con Icardi e il resto dell’attacco cancellati dal campo da Chiellini, monumentale come poche altre volte negli ultimi due anni.

Dopo i primi 10 minuti, nei quali la Juve, grazie alla sua catena di destra, ha “devastato” la fascia, l’Inter ha tenuto abbastanza bene il campo approfittando di un mezzo passaggio a vuoto dei due interni di centrocampo juventini in affanno nelle chiusure e in difficoltà nel rifornire i propri avanti. Ma è stata una parentesi, perché la Juve non ha mai perso il filo del gioco e ha sempre emotivamente condotto la partita. Col passare dei minuti è cresciuto anche l’apporto di Pjanic che si è sintonizzato sulla stessa lunghezza d’onda di Khedira, straordinario nella intrepretazione della partita come anche Mandzukic, Dybala e Higuain che in 5 mesi di Juve è già un altro giocatore rispetto allo scorso anno dove segnava e faceva pochissimo altro (incredibili i tre recuperi che ha fatto negli ultimi 15 minuti). Così come un altro giocatore è Cuadrado, che è in assoluto il giocatore della rosa juventina che più si è migliorato negli ultimi 15 mesi. Arrivato a Torino a completo digiuno di nozioni tattiche, oggi è un giocatore davvero completo e come dimostrato stasera, ha imparato a fare anche grandissimi goal!
Pagelle
Il migliore della Juventus: Cuadrado (7,5): corsa sulla fascia, cross tagliati ed un grandissimo goal che decide il match
Il peggiore della Juventus: Alex Sandro (6): limita le sue sgroppate a causa del duello con Joao Mario, ciononostante sempre molto sicuro.
Il migliore dell’Inter: Medel (6.5): sicurissimo in mezzo alla difesa.
Il peggiore dell’Inter: D’Ambrosio (5): ha la sventura di trovarsi di fronte un certo Cuadrado

Rispondi