Home Calcio Le pagelle di Cagliari – Napoli: il Napoli di Mertens sbanca il...

Le pagelle di Cagliari – Napoli: il Napoli di Mertens sbanca il Sant’Elia

273
0
SHARE

Reina sv: assiste senza sporcarsi il completino ad una prestazione maiuscola della sua squadra. Interviene solo con la consueta precisione nei passaggi da dietro

Hysaj 7: tanta sostanza e solidatà al servizio della squadra. E’ uno di quelli che fa salire la squadra portando il pallone da dietro e cercando spesso il passaggio verticale. Concede pochissimo sulla sua corsia

Chiriches 7: prima a destra poi a sinistra, per lui non fa differenza. Gioca con eleganza senza perdere la testa concedendo poco e nulla ai suoi dirimpettai. Buone anche alcune diagonali di chiusura nel finale quando la difesa molla gli ormeggi

Koulibaly 6,5: un vero muro invalicabile finchè riesce a stare in campo, imprudente quell’azione in cui si infortuna e si becca un’ammonizione evitabile che gli costa mezzo voto. (dal 40’ Albiol 6,5: entra a freddo e si posiziona nel suo ruolo sul centro destra. Non soffre la velocità di Sau come ci si aspettava anche grazie alla sua sagacia tattica)

Strinic 7: gioca con grande disinvoltura e sagacia tattica dimostrando di poter meritare maggiore da parte del tecnico che sembra avvedersene lodando il suo contributo a più riprese

Zielinski 7: s’infortuna dopo pochi minuti facendo temere il peggio ma poi riparte alla grande portando meno il pallone come richiesto da Sarri ma offre un gran contributo sia tecnico che tattico e trova un gol da fuori di rara bellezza e potenza. (dal 69’ Rog 6,5: ancora uno scampolo di gara, il ragazzo sta cominciando a saggiare il campo ma da l’impressione di poter dare ancora tantissimo a questo gruppo)

Jorginho 6,5: in un’orchestra ben consolidata suona il suo spartito senza sfigurare ma manca l’acuto del solista. Non sembra avere lo smalto dello scorso anno, ancora un po’ in difficoltà fisica

Hamsik 7,5: sempre nel vivo del gioco sbaglia un gol ma uno lo realizza con la solita freddezza ed opportunismo negli inserimenti da dietro. Partecipa alla manovra ed offre un contributo nel recupero del pallone. Peccato per quel tiro a giro che meritava sorte migliore, evitabile quell’ammonizione sul 5-0

Callejon 6,5: la solita gara di grande sostanza e qualità, non partecipa alla festa del gol per poca cattiveria sotto porta ma si fa apprezzare anche per un grande contributo difensivo

Insigne 7,5: non trova il gol ma sicuramente è autore di una prestazione sontuosa. Da una sua spizzata di testa scaturisce il raddoppio e poi fa giocate da play maker offensivo, offrendo un contributo sempre efficace alla manovra. Raddoppia i portatori di palla e pressa fino alla fine.

Mertens 8: trova il gol che rompe il ghiaccio con una giocata superlativa dalla posizione che preferisce. Combate come un leone su tutto il fronte d’attacco. Sul secondo e terzo gol fa movimenti da punta vera e con grande freddezza sotto porta (dal 84’ Giaccherini sv: pochi minuti per lui, difficile da valutare)

Sarri 7: al di là della forza dell’avversario domina in lungo ed in largo al Sant’Elia dove non è mai facile vincere per il Napoli soprattutto dopo l’impegno di Lisbona. Comincia a tirar dentro anche dei comprimari che non sfigurano anzi gli offrono solo l’imbarazzo della scelta. Il Napoli sembra essere uscito dalla crisi ed è anche merito suo

Rispondi