Home Eventi A Mattina 9 arriva “nove in condotta”, la tv fatta dagli studenti

A Mattina 9 arriva “nove in condotta”, la tv fatta dagli studenti

La nuova rubrica sarà in onda sull’emittente napoletana Canale 9 – 7 Gold da giovedì 22 febbraio

229
0
SHARE

NAPOLI – Prende il via “Nove in condotta”, la nuova rubrica realizzata dagli studenti delle scuole campane ideata da Mattina 9, il morning show dell’emittente Canale 9 – 7 Gold, e dalla Fondazione Cultura e Innovazione. Il format è stato presentato quest’oggi al Gran Caffè Gambrinus di Napoli, la prima puntata è prevista per giovedì 22 febbraio.

“Vogliamo dimostrare che Napoli non è solo babygang – ha spiegato il direttore di Mattina 9 Gennaro Coppola – I nostri giovani hanno tanto talento e voglia di fare: cureranno una rubrica all’interno del programma, realizzando contenuti per la puntata e dibattendo in studio su tematiche di attualità in compagnia di un testimonial d’eccezione che cambierà di volta in volta. Chissà, magari tra i partecipanti a “Nove in Condotta” ci sarà qualche grande personaggio televisivo del futuro”.

“Viviamo in un’epoca fortemente mediatizzata, c’è un overflow d’informazione e spesso i ragazzi non dedicano il tempo dovuto alla riflessione”, ha sottolineato Riccardo Iuzzolino, presidente della Fondazione Cultura e Innovazione. “Vogliamo quindi sperimentare il dialogo dialogico, per sviluppare e rafforzare le competenze linguistiche, logiche e relazionali dei ragazzi. La Fondazione Cultura e Innovazione sta promuovendo nelle scuole superiori la realizzazione di piccoli studi radiotelevisivi per permettere agli studenti di realizzare contenuti audio/video e provare in prima persona cosa voglia dire fare informazione, ovvero approfondire, elaborare e comunicare”.

“La Regione Campania – ha evidenziato l’assessore regionale all’Istruzione Lucia Fortini – è al fianco di progetti come questo perché sposano l’idea e il progetto di scuola che stiamo costruendo attraverso le innumerevoli iniziative che abbiamo messo in campo per creare un modello di istruzione inclusiva. ‘Nove in Condotta’ è un format molto coraggioso, perché controcorrente rispetto ai canoni a cui ci ha abituati la televisione negli ultimi due decenni, basata sul sensazionalismo, sul finto realismo e su un concetto di meritocrazia livellata verso il basso”.

Secondo l’editrice di Canale 9 Carolina Visone “avvicinare i ragazzi alla conoscenza del mezzo televisivo può far capire loro come questo rappresenti ancora oggi uno strumento di comunicazione efficace, e non uno vecchio e paludoso”. Per il direttore della rete Vincenzo Coppola, “si tratta di un modo per fare sì che i media tradizionali possano avere un ruolo educativo, in un momento in cui i giovani sono poco attratti da interlocutori istituzionali e ritengono affidabile solamente la rete, uno strumento senza filtro”.

“Mattina 9 si dimostra ancora una volta al fianco dei ragazzi del nostro territorio. Non a caso, la nostra squadra è composta da tanti giovani professionisti”, ha concluso il produttore di Mattina 9 Gianmarco Ravo. Con gli studenti parleremo di attualità e di come si sta evolvendo la nostra società. Crediamo che la televisione possa ancora avere un ruolo per i nostri ragazzi, affiancandosi ai social come punto di riferimento per l’informazione e l’intrattenimento”.

Mattina 9 è il morning show dell’emittente televisiva Canale 9 – 7 Gold. In onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 11.30, è condotto da Claudio Dominech e Mariù Adamo. “Nove in condotta” sarà un format basato sul confronto tra due gruppi di studenti che sostengono tesi opposte rispetto ad un tema di attualità. I giovani, prima della puntata a loro dedicata, realizzeranno un percorso strutturato in nove tappe fortemente connesse alle attività scolastiche.

Rispondi