Home Cronaca Monza, morte cerebrale per la donna finita in coma dopo la liposuzione

Monza, morte cerebrale per la donna finita in coma dopo la liposuzione

193
0
SHARE

Non ce l’ha fatta la 39enne di Seregno, ricoverata d’urgenza dopo l’anestesia che avrebbe dovuto precedere un intervento di rassodamento dei glutei. Subito dopo l’anestesia locale, infatti, la donna era andata in arresto cardiaco. Un arresto cardiaco che ha impedito al cervello di ricevere ossigeno per troppo tempo, nonostante i tentativi di rianimazione del dottore che avrebbe dovuto eseguire l’intervento estetico.

Si aggrava la posizione del medico
La morte della 39enne rischia inevitabilmente di aggravare la posizione del medico che gli ha praticato l’anestesia prima dell’intervento di liposuzione ai glutei. Il professionista risultava indagato per lesioni personali colpose gravissime, accusa che adesso passerà a quella di omicidio colposo. Restano naturalmente tutte da accertare le eventuali responsabilità del medico nella tragedia: i carabinieri del Nas negli scorsi giorni avevano già posto sotto sequestro il suo studio in via Stoppani a Seregno e tutta l’attrezzatura utilizzata per l’intervento di chirurgia estetica alla 39enne.

“La famiglia, seppur sconvolta, ha optato per la donazione degli organi della ragazza. Un gesto di grande dignità in un contesto clinico davvero sfortunato”.

Rispondi