Home Calcio Napoli – Pescara: primo tempo soporifero, nel secondo gli azzurri si scatenano

Napoli – Pescara: primo tempo soporifero, nel secondo gli azzurri si scatenano

194
0
SHARE

Reina s.v: quasi mai impegnato, sporca i guantoni solo in occasione di qualche uscita che lo vede sempre assoluto protagonista. Nel finale non può nulla contro Caprari su calcio di rigore

Hysaj 5,5: si limita a difendere lasciando i compiti offensivi al solo Callejon sulla fascia. Un po’ in ombra come in occasione del rigore provocato nel finale

Albiol 6,5: gioca da marcatore puro sulla sinistra e si vede la sua assenza in fase di impostazione per questioni tattiche. Limita molto il gioco di Gilardino e comanda magistralmente la difesa.

Tonelli 6,5: ancora un gol da calcio da fermo e questo può già bastare, mostra però qualche indecisione di troppo in impostazione soffrendo molto il pressing alto della squadra pescarese. Secondo gol consecutivo in campioanto

Strinic 6: non concede molto a Benali mostrando grande attenzione difensiva tranne quando al 65’ confeziona un assist per Gilardino che, fortunatamente, la mette fuori. (dal 86’ Maggio sv: entra ma non ha il tempo per mettersi in mostra)

Zielinski 7: efficace e pungente in tutte le azioni offensive del Napoli confeziona un assist al bacio per Hamsik che deve soltanto spingerla in rete. (Dal 64’ Allan 6,5: offre maggiore sostanza a centrocampo e Sarri lo mette per mettere il risultato in naftalina lui fa ancora di più e serve un bell’assist per Mertens)

Jorginho 5,5: imposta le geometrie ma non trova l’appoggio di Albiol perché si trova a dialogare con Tonelli.  Soffre molto il pressing sul portatore e pare anche un po’ appesantito nel recupero del pallone.

Hamisk 7: un bell’apertura nel primo tempo su Insigne e qualche buona giocata misto a qualche errore. La scena si illumina su quel tocco a volo su assist di Zielinski che mette in cassaforte il risultato.

Callejon 6:  gioca come sempre a tutto campo ma è insolitamente nervoso. Rischia una rissa nel finale del primo tempo e divora un gol fatto poco prima del raddoppio di Hamsik.

Insigne 5.5: qualche buona giocata ma tanti errori compreso una posizione banalmente irregolare su assist di Hamsik che avrebbe potuto regalare il vantaggio al Napoli. Un buon guizzo prima di uscire. (Dal 79 Giaccherini s.v.: solo tanto impegno ma poco tempo per qualche giocata)

Mertens 6.5 non tanto nel vivo nel gioco, si accende con un guizzo al 74’ quando su una deviazione di Coda il suo tiro finisce fuori di poco, sul corner successivo è poco rapace nel mettere dentro una deviazione di Bizzarri sulla traversa dopo un bel tiro di Jorginho. Nel finale la butta dentro su assist di Allan

Sarri 6: non cambia il suo gioco nonostante Oddo faccia un pressing alto per evitare il giro palla e la costruzione del gioco da dietro. La sblocca Tonelli su calcio da fermo, una sua scelta che gli costa lasciare Maksimovic, uno dei calciatori più pagati, in panchina. Dopo aver messo al sicuro il risultato si copre con l’ingresso di Allan al posto di Zielinski

Gavillucci 5: a velocità normale sembrava esserci il rigore per il Pescara ma alla Moviola sembra non esserci il tocco. Troppo molle l’approccio alla gara con alcuni interventi su cui sorvola meritevoli di cartellino giallo. Risparmia Cristante, di un probabile rosso per un gomito largo su Albiol. Successivamente alza il tono. Bravo ed aiutato da Massa in occasione del contatto Tonelli – Gilardino in area.

Rispondi