Sponsor by
autista-ks5G-U43120204675592JHG-593x443@Corriere-Web-RomaEpisodio di violenza ed inciviltà a Roma – riportato da la Repubblica – dove il conducente di un bus è stato picchiato a sangue.
Giovanni Ardovini – questo il nome dell’autista – stava percorrendo il suo giro di routine quando, in zona La Rustica (periferia di Roma est) si è ritrovato bloccato da un’automobile parcheggiata in doppia fila. Non riuscendo a passare, ha chiesto al proprietario del mezzo di spostare la vettura. Dopo la manovra, quest’ultimo ha spaccato il finestrino del bus  con un pugno ed ha colpito il conducente. Subito dopo, gli amici dell’aggressore sono arrivati a colpire e inveire contro l’autista mentre questi veniva soccorso dall’ambulanza.
«Ieri pomeriggio stavo fermo al piazzale di La Rustica con il 447 ma non riuscivo a passare perché c’erano due macchine ferme una destra e una sinistra. Ho suonato perchè volevo che le macchine si spostassero – racconta Ardovini – quando una ragazza che si trovava all’interno della macchina ferma a sinistra si è affacciata e mi ha fatto un gesto come a voler dire “non mi sposto, posso fare come mi pare”. Ho insistito, la macchina si è spostata e sono riuscito a passare. Fatti pochi metri però mi sono dovuto rifermare allo stop. A questo punto l’altro occupante della macchina, non la ragazza, è sceso, è venuto sotto al mio finestrino, e con un pugno ha rotto il vetro che si è sbriciolato. I frammenti sono finiti sul mio volto e a quel punto ho dovuto chiamare l’ambulanza, visto che perdevo sangue, e l’auto di assistenza della mia azienda. Mi sono chiuso dentro l’autobus con l’aggressore che mi invitava ad andarmene dicendo che non era successo niente. Come è arrivata la macchina di Roma Tpl ci sono salito sopra e ho aspettato i soccorsi». All’arrivo dell’ambulanza accade l’inimaginabile: una volta sceso dalla macchina per farsi medicare, Ardovini è stato aggredito alle spalle da un numero imprecisato di persone che lo hanno massacrato di calci e pugni. Il conducente ira si trova in ospedale con tumefazioni al volto e un’infrazione alla spalla sinistra e nelle prossime ore deciderà se sporgere o meno regolare denuncia.
Giuseppe Martino
Sponsor by