Sponsor by

(intranet) Pasquale Guarino la vittima del delitto tra San Tammaro e Santa Maria Capua Vetere, commerciante - TAGLIARE IL VISO DELLE DUE DONNEPasquale Guarino è morto dopo essere arrivato in ospedale. Il commerciante di pesche è stato vittima di quella che sembra una rapina finita male  ieri pomeriggio, nei campi tra San Tammaro e Santa Maria Capua Vetere. I carabinieri della compagnia, coordinati dal Reparto operativo di Caserta sono sulle tracce di una banda composta da tre uomini, stando alla ricostruzione elaborata secondo le testimonianze raccolte.
Mancano pochi minuti alle 17:00 e la vittima è pedinata da quando lascia il mercato ortofrutticolo di Maddaloni – dove ha appena venduto un carico di frutta – fino alla contrada Mangiabove, a San Tammaro, dove ha un appezzamento di terra. Tre persone a bordo di un’auto si avvivinano a Pasquale Guarino non scende dal suo camion: sono sicuri che abbia con sé del denaro, i soldi incassati dalla vendita giornaliera della frutta, circa tremila euro. Uno di loro è armato.
Pasquale cerca di difendersi ma loro non gli credono, ed esplodono un primo colpo, che va a segno al braccio. Lo sparo attira l’attenzione dei contadini, qualcuno di loro urla ma i sospetti non si scompongono ed invece di dileguarsi continuano a sparare; altri  due colpi raggiungono Pasquale uno lo centra al torace ma il 56enne riesce comunque a trascinarsi tra i suoi peschi e si accascia. In quello stesso momento i suoi assassini si danno alla fuga. I braccianti, suoi dipendenti, corrono in soccorso e all’ospedale Pasquale ci arriva vivo prima di spirare poco.
Lascia la moglie e due figli mentre le indagini procedono nel più stretto riserbo dato che alcuni dettagli non sono chiari e sono in corso verifiche: da chiarire , ad esempio, come mai il denaro non sia stato preso dai rapinatori; secondo la Repubblica, la procura sammaritana avrebbe chiesto anche l’acquisizione di alcuni filmati, inclusi quelli registrati da un centro sportivo che si trova a poca distanza dai campi in cui è avvenuta la tragedia. Le telecamere potrebbero aver ripreso l’arrivo degli assassini, o la loro fuga.

 

Giuseppe Martino

Sponsor by