due-emme banner

Sí è appena conclusa la partita della finale di Champions League che ha visto protagoniste Manchester City- Chelsea. La partita ha viaggiato ad un ritmo frenetico durante il primo tempo, con le due squadre che si danno battaglia con botta e risposta. Al 35’ Thiago Silva inizia a toccarsi l’adduttore, dando cenno di avere dei problemi. L’arbitro dunque ferma il gioco e l’ex rossonero resta in campo ancora pochi minuti, esce infatti al 38’. Ecco che al 42’ arriva il goal del Chelsea quello che si rivelerà essere decisivo, siglato da Havertz. Durante il secondo tempo, il City spinge sull’acceleratore, lamentando anche un presunto fallo di mano di James, giocatore della squadra avversaria. Addirittura l’arbitro concede 7 minuti di recupero e proprio al 97’ Mahrez sfiora il pari, senza concretizzare. Termina la partita, il Chelsea è campione, porta la vittoria a casa a seguito di una partita senza esclusione di colpi. Il Manchester non riesce nemmeno quest’anno, nemmeno con Pep Guardiola in panchina , reclutato appositamente per portare a casa la coppa. Sfiora il sogno, pazienza. Sarà per l’anno prossimo