Sponsor by

La Jeep Compass Hybrid plug-in 4xe è la naturale evoluzione che porta la SUV americana verso la trazione elettrificata.

Dal punto di vista estetico, questa versione elettrificata, si distingue per l’inedito colore blue che caratterizza i badge Jeep e 4xe, oltre alla presa di ricarica sul fianco sinistro.
Per questa versione PHEV di Compass, i tecnici Jeep hanno scelto una soluzione ibrida di tipo parallelo con i due motori separati.

Il propulsore benzina, posto sull’asse anteriore è l’1.3 turbo con due varianti di potenza da 130 o 180 CV e 270Nm di coppia. Il motore elettrico, invece, eroga 60cv e 250Nm di potenza ed è posizionato sull’asse posteriore. Questo fa parte di un modulo che si completa con il differenziale garantendo la trazione integrale. La vettura ha una percorrenza in modalità elettrica di 50 km grazie ad una batteria da 11,4 KWh.

La particolarità di questa soluzione scelta da Jeep consente di conservare una riserva di potenza discreta grazie al motore turbo endotermico, garantendo la trazione integrale “on demand” tipica di Jeep.

Al motore endotermico è collegato anche un generatore ad alta tensione (HSG) che fornisce ricarica alla batteria quando il motore benzina è in funzione. In modalità full elettrico è il motore posteriore elettrico a gestire la trazione. La trazione integrale viene gestita con l’intervento del motore endotermico, che a sua volta carica la batteria attraverso l’azione dell’HSG. In questo modo alla batteria è sempre garantita la giusta carica.

La funzione “e-coasting”, consente di recuperare energia durante le fasi passive utilizzando la coppia negativa del freno motore elettrico. Il modulo integrato per la ricarica delle batterie funziona sia ad alta tensione che a 12V per i sistemi secondari ed è situato nel bagagliaio.

La carica può avvenire attraverso una presa di corrente esterna domestica da 3kW con un tempo di 3,5 ore o da Wallbox 7kW con un tempo ridotto della metà. Si possono sfruttare anche le colonnine di ricarica usando il cavo specifico “modo 3”.

Il consumo medio dichiarato della Compass 4xe è pari a 1,97 l/100 km nel ciclo WLTP. I due motori, lavorando in parallelo, garantiscono un accelerazione sullo 0 a 100 km/h in circa sette secondi per una velocità massima un EV di 130km/h, per arrivare a 200 km/h in modalità Hybrid Auto.

Tre le modalità di guida EV,(Full Electric) e Hybrid, con il motore endotermico che entra in funzione a seconda delle necessità e dello stato della batteria, ed E-Save che salva l’energia in batteria per un successivo utilizzo, molto utile per i percorsi autostradali.

A queste vanno aggiunte altre funzionalità specifiche per la guida elettrificata: Sport Mode, Eco coaching e Smart Charging grazie alle quali è possibile utilizzare al meglio la quantità di energia sfruttando anche le informazioni dell’Uconnect.

I tecnici Jeep promettono che la nuova tecnologia ibrida non solo non riduce le capacità fuoristradistiche di Compass, ma le migliora addirittura. In particolar modo la Trailhawk, specifica per l’off road con i suoi 240 CV, può contare su incremento di coppia del 50%, rispetto alla medesima versione con motorizzazione diesel da 170 CV.

La trazione elettrica, sull’assale posteriore, elimina le perdite meccaniche dovuta alla presenza dell’albero di trasmissione. Il controllo elettronico consente al motore elettrico e quello endotermico di agire in modo più rapido e con una migliore distribuzione della coppia sulle quattro ruote.

Il Selec-Terrain ha diverse modalità di intervento: Auto, Sport, Snow, Sand/Mud e Rock. Alla gestione automatica, si affianca il blocco del differenziale 4WD Low, per i terreni sabbiosi o rocciosi e 4WD Lock per passaggi difficili fino a 15 km/h, con una capacità di guado fino a 50 cm di profondità.

La gamma comprende gli allestimenti: Limited, S, Trailhawk e Business da 42.000 euro a 49.500 euro. Grazie agli incentivi statali, la entry level viene offerta con una proposta commerciale 33.200 euro per la 1.3 T4 PHEV 190cv Limited 4xe Auto, con un offerta a 249 euro/mese per 48 rate con incentivi statali, oppure noleggio a 339 euro/mese per 48 mesi con 15.000km annui.

Daniele Amore

Sponsor by