Sponsor by

Lombardia, Lazio, Piemonte e Sicilia da oggi passano dalla zona bianca a quella gialla, aggiungendosi a Liguria, Marche, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Calabria e alle province autonome di Trento e Bolzano. Nessun cambiamento sostanziale, se non quello dell’uso delle mascherine all’aperto, già però stabilito in zona bianca dal governo fino al 6 gennaio.
Nessuna restrizione agli spostamenti, né alle attività commerciali e produttive che potranno andare avanti seguendo le regole già in vigore.
Il passaggio alla zona gialla ha il solo compito di avvertire la popolazione di rispettare le regole per non peggiorare la diffusione dei contagi.
Per regioni come la Liguria si potrebbe passare in arancione dal 10 gennaio e ci potrebbe essere la novità dell’obbligo di esibire il certificato verde (anche ottenuto tramite tampone) per uscire dai Comuni con più di 5mila abitanti.

Sponsor by