Sponsor by

Due bambini di 10 e 12 anni sono stati convocati ed interrogati dai carabinieri, in quanto sono entrati in una casa disabitata per recuperare un pallone. I due bambini stavano giocando in un parco vicino Rimini, quando a seguito di un tiro la palla finisce in una casa disabitata . Il più piccolo dei due si è arrampicato per entrare nella casa e recuperare il pallone. Un vicino avendo visto la scena decide di avvertire il padrone di casa, che ha prontamente querelato i bambini. I due bambini sono stati invitati a comparire alla procura di Bologna. Il procuratore per i minorenni, Silvia Marzocchi, ha così analizzato l’accaduto: “Il collega mi ha riferito che si trattava di un brutto fatto di invasione con atti vandalici. Segnalo che prima di tutto l’interrogatorio è uno strumento di difesa, che c’è la possibilità di non presentarsi e che la polizia giudiziaria è formata per trattare i minori. Segnalo che la Cassazione impone le indagini anche nei confronti dei non imputabili, che hanno diritto a proscioglimenti nel merito anziché la dichiarazione di non imputabilità”. Molti pensano invece che con un po’ di buon senso tutta questa vicenda poteva essere evitata.

Sponsor by