Sponsor by

Il Napoli pareggia due a due in Toscana contro l’Empoli. La squadra di Sarri, per la prima volta da ex, non riesce ancora vincere la sua prima partita in questo campionato. Il tecnico partenopeo decide di lanciare Gabbiadini affianco alla punta Higuain, in difesa Chiriches al posto di Koulibaly. L’inizio è traumatico, dopo tre minuti i padroni di casa passano in vantaggio. Pucciarelli recupera il pallone sul trequarti e lancia Saponara, il trequartista sfugge ad Albiol, entra in area, portandosi sul sinistro e batte Reina in uscita. Gli azzurri dopo poco trovano il pareggio. Gabbiadini riceve palla sul fronte destro, difende e scarica verso il limite dell’area, dove Insigne calcia di prima battendo sul sette l’incolpevole estremo difensore avversario. I toscani non ci stanno macinano gioco, pressando a tutto campo. Al diciottesimo la punta Maccarone prende palla, la serve in aerea a Saponara, che la scarica per Pucciarelli che batte il portiere Reina.  Gli azzurri non riescono a essere pericolosi chiudendo così la prima frazione di gioco in svantaggio. Nella ripresa i partenopei scendono con un piglio diverso è trovano il pari al quinto. Hamsik prende palla per Gabbiadini che fa da sponda per Allan, il brasiliano stoppa e calcia battendo Skorupski in uscita. La squadra di Sarri aumenta il ritmo ma i toscani ormai difendono solo sperando in qualche ripartenza. Alla mezz’ora palla splendida di Mertens ma né Higuain né Callejon arrivano al tap in. In pieno recupero lo spagnolo Callejon, coglie il palo ma la sua posizione è di fuorigioco. Pari giusto, un tempo ciascuno. La condizione fisica sta lentamente migliorando, discreta la prova di Gabbiadini, opaca quella di Higuain e pessima quella di Maggio. Giovedì diciassette alle ore diciannove debutto al San Paolo in Europa League contro il Brugge e domenica venti settembre sempre in casa contro la Lazio.

Ciro Florio

Sponsor by