Sponsor by

La rosa di Spalletti si sta godendo gli ultimi giorni di vacanza prima di riunirsi il 28 novembre a Castelvolturno e partire per la Turchia con l’obiettivo di prepararsi al meglio per la ripresa del campionato. Infatti, il 4 gennaio bisognerà giocare fuori casa contro l’Inter, ma, probabilmente, in una giornata come questa, pervasa da tristezza e nostalgia, tutte queste preoccupazioni passano in secondo piano.

Il 25 novembre è una data impossibile da dimenticare per i tifosi azzurri, per gli appassionati di calcio, per il mondo intero. Due anni fa si spegneva Diego Armando Maradona, che nonostante la morte continua a vivere nel cuore della gente ed è alimentato da un amore pari ad una fiamma sempre più ardente.

Ho viaggiato fino a te, fino alle tue radici. Cercavo l’abbraccio più stretto, perché nel giorno del tuo compleanno, ho voluto starti vicino una volta di più.” Recita così parte della lettera che Ciro Ferrara scrive a Maradona a due anni dalla morte. Ma stargli vicino è una necessità che sentono anche i tifosi azzurri e la SSC Napoli, infatti, in quest’ultimo venerdì del mese non mancheranno iniziative per ricordarlo ed omaggiarlo. La società ha già postato un tweet emblematico nel quale si legge “D1EGO ETERNO”, che raffigura El Pibe de Oro che indossa la sua maglia numero 10 palleggiando di testa, tra le nuvole; sullo sfondo lo stadio San Paolo, oggi rinominato in onore del grande campione. Alle ore 21:00 ,inoltre, nel piazzale antistante la Curva B, partirà una fiaccolata organizzata dai tifosi e in questa giornata saranno moltissimi coloro che effettueranno il pellegrinaggio al murales di D10S nel piazzale oramai noto come Piazza Maradona.

Sponsor by