Sponsor by

Vettel  deluso per la posizione di partenza della sua Ferrari al GP del Messico.

Il punto di Armando Paulillo

Il pilota di Formula 1 Vettel,  arrabbiatissimo per il settimo tempo in Q3 non riesce a credere come una macchina come la Ferrari così perfetta e veloce abbia potuto fare un risultato simile. Sebastian Vettel è veramente scuro in volto e commenta deluso  le qualifiche di Formula 1 della Ferrari del GP del Messico. Il tedesco, infatti  era stato molto veloce sia in Q1 sia in Q2. Ma proprio quando il Cavallino sperava di inserirsi nelle posizioni nobili della griglia di partenza, ecco un indecifrabile Q3 chiusa con Kimi Raikkonen al sesto posto e Sebastian  addirittura al settimo. Le rosse sono state precedute anche dalla Force India di Nico Hulkenberg. Una vera mazzata sia per il pilota che per la Ferrari. Ecco le dichiarazioni del forte pilota di Formula 1, al termine delle qualifiche:

” Sono  davvero molto deluso perché la macchina è veloce. Il Q2 è stato una passeggiata con le soft. Le condizioni erano migliori di ieri. Ieri abbiamo guadagnato molto con le supersoft, oggi invece non abbiamo  guadagnato nulla, anzi  siamo andati indietro. Gli altri sono migliorati di mezzo secondo, noi no. Ero piuttosto arrabbiato  onestamente. Partiremo in una posizione che non rispecchia quel che vale la nostra macchina. È un grosso handicap”.

A dire il vero si tratta di un risultato davvero sorprendente,in negativo si intende, quello realizzato dal pilota tedesco. Tutti si aspettavano che la Ferrari partisse da posizioni consone al suo blasone, tuttavia al GP del Messico non sarà così.  Un sabato assolutamente da dimenticare in fretta  per il quattro volte campione del mondo che dopo un venerdì molto positivo, si vede sorpassare, il giorno dopo anche dal compagno di scuderia Raikkonen che lo ha preceduto di una posizione.  Seppur amareggiato ,Vettel guarda con estrema fiducia alla gara di oggi, perché  la Ferrari ha grosse chances di rimontare l’handicap.

 

Sponsor by