due-emme banner

Vediamo cosa è accaduto in questa Domenica di campionato.
La 28° giornata è iniziata con Verona-Atalanta. Il match si è chiuso con un 0-2 dell’Atalanta che schierando un 4-2-3-1 ha schiacciato l’avversario. Infatti il Verona ha faticato tanto e nel primo tempo la squadra è stata praticamente assente. Meglio nel secondo tempo, dove c’è stato più gioco anche grazie all’entrata in campo di Sturaro e Lazovic. Segnano Malinovskiy all 33′ su rigore e Zapata al 42′.
A seguire c’è stata la grande impresa: Il Benevento ha battuto la Juve fuori casa, vincendo 0-1. A decidere la partita è stato il goal di Gaich al 69′. La Juventus quindi ha accelerato cercando di pareggiare i conti, ma complice qualche errore di troppo da parte dei bianconeri e il fatto che gli stregoni hanno stretto i denti e lottato fino alla fine, non c’è stata storia. La Juve esce dal campo con il capo chino, il Benevento festeggiando con 3 punti in più che lo allontanano dalla zona retrocessione. La partita si conclude con un abbraccio tra Pirlo e Inzaghi e il presidente Vigorito che dichiara: “Domani i napoletani mi faranno una grande festa”.
Sampdoria-Torino invece si chiude 1-0, con la rete al 25′ siglata da Candreva su assist di Gabbiadini. Belotti tenta la rimonta con un’azione pericolosa che tuttavia non riesce. Sul finale Keita sfiora il raddoppio.
Udinese-Lazio termina 0-1, grazie alla rete messa a segno da Marusic al 37′. Così la Lazio torna a correre per il posto in Champions League . Udinese è costretta quindi ad interrompere la scia di vittorie conseguite nelle ultime 5 partite. La Lazio ha comunque dovuto lottare per la vittoria, l’Udinese non le ha reso la vita facile sfiorando anche il goal con il tiro di De Paul che però incontra il palo.
Partita interessante quella giocata dalla Fiorentina in casa contro il Milan. Un match ricco di goal quello giocato all’Artemio Franchi. Si inizia con il goal di Ibrahimovic al 9′ , a cui segue subito il pareggio da parte di Pulgar al 17′. Arriva poi il vantaggio della Fiorentina grazie a Ribèry che trova la porta al 51′. Il vantaggio dei viola tuttavia non dura molto, infatti al 57′ arriva il goal di Diaz che porta di nuovo la partita in parità. Si chiude infine il match con l’ultimo goal, quello della vittoria, messo a segno dal milanista Calhanoglu al 72′. La squadra di Pioli dunque conferma il secondo posto e continua la rincorsa alle spalle dell’Inter.

Si è appena conclusa con un 0-2 l’ultima partita della giornata, probabilmente la più attesa: Roma-Napoli. Gli azzurri sovrastano in casa giallorossa grazie alla doppietta di Mertens nel primo tempo. Anche la squadra di Gattuso dunque continua la lotta per andare in Champions e questa vittoria è stata fondamentale anche perchè il Napoli raggiunge quota 53 punti e un bel quarto posto con una partita in meno da giocare. La Roma di Fonseca invece resta immobile al sesto posto.