Sponsor by

Novità su Instagram, alcune regole non piacciono ai Vip e a protestare è anche Madonna. Da ieri è cambiata la sua policy che comporta un’osservazione più stretta degli utenti della piattaforma. Questo grazie ad un file che verrà creato per ogni utente e vi saranno indicati anche gli account con cui interagisce, il tempo, la frequenza e la durata delle attività, e vi saranno indicati anche quali contenuti vengono visionati e per quanto. Ancora i posti in cui l’utente vive, i luoghi e i business dove si reca, le persone che frequenta.  La parte più grave è che Instagram salverà e utilizzerà i dati registrati via webcam, microfono e Gps, e i messaggi privati.

Tali informazioni potrebbero essere usate quando ce ne sarà bisogno. Questo sembra essere proprio un Grande Fratello all’ennesima potenza. Una tra le prime a protestare è stata la popstar Madonna, proprio con un post su Instagram: “Le nuove politiche di sorveglianza informatica di Instagram consentono a Mark Zuckerberg di spiare te e la tua famiglia, rubare i tuoi segreti più intimi” ha denunciato. Il video l’ha chiuso con l’hashtag #dictatorship (dittatura). Ma non è finita qua, poiché c’è un altro punto che ha fatto scatenare i social: verranno eliminati profili e contenuti che si occupano di sesso, sessualità ed espressione corporea.

Lo shadowbanning è l’atto di bloccare contenuti dalla piattaforma o dagli hashtag, diminuendo la loro visibilità ed effettivamente cancellando il loro lavoro. Questo significa mettere in difficoltà i content creator, corpi non normati, sex worker ecc. Persone che hanno fatto di Instagram uno strumento per lavorare, fare rete, stabilire contatti e relazioni.

Sponsor by