Sponsor by

E’ stata sicuramente una delle più grandi attrici comiche italiane degli anni 80 nei film con Bud Spencer, Lino Banfi, Jerry Calà, Gigi e Andrea, Bombolo ed Enzo Cannavale. La sua naturalezza nella recitazione e la sua forte personalita’ sono ben impressi nella mente di molti italiani. Una donna carismatica e determinata che ha fatto della sua passione il suo lavoro: e’ l’attrice Francesca Carmela Antonaci in arte Gegia. Doppia Laurea per Francesca, quella in Psicologia e Lettere, ma la voglia di affermarsi nel mondo cinematografico prende il sopravvento. Trasferitasi da Galatina a Roma in età adolescenziale, si diploma all’Accademia D’ Arte Drammatica Pietro Sharoff di Roma. Da quel momento in poi e’ un successo dopo l’altro tra cinema, serie tv e teatro. Tutti la chiamano e tutti la richiedono, nessuno vuole rinunciare alla quella sua comicità vulcanica e cosi speciale, con quel suo ruolo da “anti-diva” bassa e un po’ goffa che la caraterizza rispetto a tante altre sue colleghe dell’epoca. Il mondo dello spettacolo ha pero’ i suoi alti e bassi e dopo un periodo di buio e’ nuovamente luce per l’ attrice. Francesca e’ infatti tornata sul grande schermo con “Belli Ciao”, il nuovo film con Pio e Amedeo diretto da Gennaro Nunziante, il regista dei quattro film che hanno reso famoso Luca Medici (Checco Zalone). Uscito il primo Gennaio 2022 in 330 sale, il film commedia e’ subito balzato in vetta alle classifiche dei box office della giornata con 489mila euro e quasi 70mila spettatori. Nel film Pio e Amedeo sono due amici inseparabili e lo rimangono fino alla Maturità quando decidono di separsi. Pio parte per Milano dove spera di diventare un mago della finanza mentre Amedeo, che ha la passione della Medicina rimane al Sud. Qui il suo sogno pero’ non si realizza e finisce per fare il venditore di articoli sanitari mentre con il Sindaco del suo paese tenta di fermare l’esodo dei giovani verso il Nord. Nel film Francesca interpreta la mamma di Pio, una mamma ironica, un ruolo che rappresenta sicuramente per l’attrice una rinascita artistica sul grande schermo.

 

Francesca, qual’ è stata la tua emozione quando hai saputo di essere stata scelta per “Belli Ciao? “Inizialmete mi sono stupita di come un regista importante come Gennaro Nunziante si fosse ricordato di me, ma detto questo, sono stata davvero molto felice all’idea di tornare sul grande schermo. Ogni volta, da quarant’anni a questa parte, quando la mia agente, che negli anni e’ cambiata, mi comunica una bella notizia come questa, non posso che esserne contenta”.

Nel film interpreti la madre di Pio, che madre sei e come ti sei sentita in questo ruolo? “In principio sono una mamma attaccata al figlio, come tutte le madri meridionali. Pio decide pero’ di partire per Milano per affermarsi nella professione assumendo le caratteristiche di un milanese doc. Con lui divento cattiva quando, dopo essersi fidanzato con una ragazza milanese che non sopporta i suoceri chiamandoli persino “terroni”, fa trasferire me e suo padre a Milano, portandoci in una casa di riposo. Inizio quindi a trattarlo male, ma con una comicità divertente tipica del mio personaggio “Gegia”.

Il regista del film Gennaro Nunziante, ti ha definita la nuova Rocco Papaleo del cinema italiano. Ti rivedi in quest’affermazione? “Io adoro Rocco Papaleo, la sua carriera nel mondo del cinema è strepitosa, perciò sono davvero molto felice di questo paragone”. Mi esalta particolarmente perché riscontro forti similitudini con lui”.

Il film ha debuttato il 1° Gennaio 2022. Com’è stato vedere un film italiano in testa al botteghino il primo dell’anno? “E’ stata una sensazione bellissima che non so descivere. Quando la mia agente mi ha dato i risultati, ho chiamato subito Pio ed insieme abbiamo esultato al telefono. Eravamo un pò tutti preoccupati, vista la situazione in cui ci trovavamo quando abbiamo girato il film, non sapevamo se in futuro le sale cinematografiche sarebbero rimaste aperte o meno. Io sono stata fin da subito fiduciosa ed il risultato è arrivato. Adesso oscilliamo tra il primo ed il secondo posto scontrandoci con il film statunitense “Matrix”, che ha sicuramente avuto dalla sua un budget stratosferico”.

Com’è stato il tuo rapporto con Pio e Amedeo e com’è nella vita di tutti i giorni? “Loro sono stati la mia ancora di salvezza. Dopo la morte di mia madre, che adoravo, avvenuta tre anni fa, sono caduta in un tunnel di tristezza. Un vuoto immenso che Pio e Amedeo sono stati in grado di colmare. Quando ho iniziato a girare con loro, ad Ottobre 2020, non avevo ancora superato quel momento cosi critico per me. Loro due insieme però non mi facevano pensare e, con le giuste parole, con il loro affetto hanno saputo riempire quel senso di vuoto che sentivo soprattutto di sera. Adesso il mio rapporto con loro è stupendo. Quando mi sento un pò giù mi basta chiamarli o inviarli un messaggio e loro, nonostante i mille impegni, sono sempre pronti a rispondermi”.

Perchè bisognerebbe andare al cinema per vedere “Belli Ciao”? “Perchè è un film pulito, divertentissmo, elegante, profondo e con un importante messaggio: è giusto trasferirsi al Nord lasciando il Sud? Anche io, come Pio nel film, nella vita reale sono partita dal Salento per trasferirmi nella Capitale nel 1974 insieme ai miei genitori”.

Quali progetti hai per il futuro? “Ho partrecipato ad una fiction di due puntate per Rai Uno con Neri Marcorè dal titolo “Le piu’ belle frasi di Osho” che andrà in onda prossimamente. Ho poi girato un film Noir intitolato “Giorni Felici”, opera prima di Gianni Ferrandini che uscirà al cinema. A dire il vero mi piacerebbe tornare a teatro con un progetto che ho in mente da tre anni dal titolo “Operaie”, con la speranza di poterlo mettere in scena entro quest’anno. Nel frattempo continuo ad insegnare recitazione nella mia scuola “Attori in Scena” (Patrocinata Regione Lazio), con tutti i miei allievi dai quali traggo sempre molta soddisfazione. Cio’ che verrà, verrà, e ne sarò sempre molto felice.”

Questa è Francesca, dai più conosciuta come “Gegia”, una donna, un’attrice, sempre pronta a mettersi in gioco e con un senso spiccato di positività verso le vita.

Sponsor by