Sponsor by

Oggi 9 maggio sfilata in Piazza Rossa per ricordare la vittoria sui nazisti. Il G7 promette: “Putin non deve vincere”. Letta riflette dopo De Benedetti: “Tocca all’Europa trovare una soluzione”

9 maggio 1945, 77 anni fa la data della resa senza condizioni dei nazisti a Berlino. Adolf Hitler si è già suicidato nel bunker sotto la Cancelleria del Reich ed ha dato ordine che il suo cadavere venga cremato. Dai tempi di Leonid Breznev i russi hanno celebrato in modo sempre più ridondante questo anniversario. Vladimir Putin ne ha ripreso e amplificato la tradizione, con la parata militare sulla Piazza Rossa. E lo farà anche oggi. Come nota stamattina Domenico Quirico sulla Stampa, la storia diventa simbolo e viene usata come strumento di propaganda e giustificazione della guerra. Sul campo bellico, nell’Ucraina invasa, si è temuto infatti molto nelle ultime ore che i russi cercassero la prova di forza commemorativa. Nel Donbass e a Mariupol dove nell’acciaieria, dopo l’evacuazione dei civili, i miliziani di Azov sono ancora asserragliati e restano in contatto con la stampa internazionale.

Sponsor by