due-emme banner

Reina 6,5: gran parata sullo 0-2 che consente di vincere la partita ad un Napoli già ridotto in dieci. Piccola indecisione sul gol ma c’è una deviazione che lo mette fuorigioco

Hysaj 6,5: quest’oggi ritrova la compattezza della scorsa stagione. Sicuro nelle chiusure si propone in avanti partecipando alla manovra offensiva

Koulibaly 5,5: una sua distrazione sul  gol del Crotone, è lui infatti a tenere in gioco Rosi e ci si chiede cosa facesse in quella posizione, rischia di compromettere una partita che sarebbe stata letteralmente buttata.

Maksimovic 6,5: trova il suo primo gol in maglia azzurra da calcio da fermo in un momento delicato della gara. Difende senza sbavature, deve confermarsi in test più probanti

Strinic 6: tiene bene il campo e la posizione. Ottimo il suo contributo in fase difensiva, un po’ meno quello offensivo ma Sarri aveva probabilmente invertito l’ordine dei terzini che dovevano attaccare, avendo liberato maggiormente Hysaj sulla destra

Allan 6,5: la solita compattezza ed intensità. Con lui in mezzo al campo il Napoli appare più solido ed anche la difesa se ne giova.

Diawara 6,5: buona la prova dell’esordiente in campionato. Ordine, pulizia nelle giocate e buona personalità. Come mai Sarri si è accorto di lui solo adesso?

Hamsik 6: si propone spesso come trade union tra il centrocampo e l’attacco, a volte fa buone giocate, altre perde qualche pallone elementare probabilmente per stanchezza infatti Sarri gli concede la sostituzione  (dal 19′ s.t. Zielinski 6): entra con grande vigoria ma gioca troppo da solo e poco con i compagni. Utili le sue sgroppate sul fronte offensivo

Callejon 7: ritrova il gol dopo qualche giornata di stop, il solito stantuffo sulla destra ed una buona personalità. Sarri lo fa uscire perché pensa che copra poco ma nessuno se ne è accorto. (dal 30′ s.t. Giaccherini 6): entra bene con grande dinamicità e molta carica. Da l’impressione di meritare maggiore spazio

Mertens 7: in questo momento il Napoli non può farne a meno, interviene nella costruzione del primo gol e combatte come un leone su ogni pallone anche nella posizione di falso nueve dopo l’uscita per il rosso del compagno. (dal 39′ s.t. El Kaddouri s.v.)

Gabbiadini 4: doveva essere il suo momento invece si fa scappare la situazione di mano. Probabilmente non è sereno ma commette una grave ingenuità che rischiava di compromettere la partita ed ora resterà ancora senza giocare per almeno due giornate

Sarri 6,5: finalmente qualche volto nuovo al momento giusto. Capisce che Jorginho è in difficoltà a differenza di quanto dichiara ed inserisce un Diawara che lo ricambia ampiamente per la fiducia. Bravo nella gestione dell’inferiorità numerica, anche i cambi sembrano corretti.

Paolo Silvio Mazzoleni 5: pochi episodi da valutare, unica ed importante gestione dubbia è stata l’espulsione di Gabbiadini al 31′. Corretto infatti il provvedimento disciplinare per l’attaccante ma manca un rosso per Ferrari, reo d’aver camminato sulle caviglie dell’attaccante di Calcinate.Anche nella gestione degli episodi di “mass confrontation” scaturiti non ha preso alcun provvedimento. Nel finale manca un provvedimento per Rosi che ha utilizzato un esultanza provocatoria nei confronti dei supporters azzurri.