Sponsor by

Manca poco più di una settimana alla fine del mercato e con il prossimo campionato di Serie A praticamente alle porte – tra poche ore Roma ed Udinese saranno contro per inaugurare la nuova stagione 2016-2017 – già molte trattative di calciomercato si sono concluse ed altrettante sono in dirittura d’arrivo, dati i tempi tecnici oramai ridotti all’osso.
In molti casi, gli ultimi acquisti sono mirati ed hanno necessità di rinforzare il reparto che il potrebbe risentirne di più nell’arco della stagione.
Il Napoli di De Laurentiis è tra queste società e non sembra intenzionato a lasciare la scena della sessione estiva di calciomercato senza aver regalato almeno un ultimo innesto alla rosa a disposizione del tecnico Maurizio Sarri.
A disposizione del tecnico finora c’è un organico più che competitivo ma che potrebbe risentire di qualche assenza non necessariamente dovuta ad eventuali infortuni ma ad uno stop forzato che potrebbe coinvolgere moltissimi giocatori del nostro campionato. Dal 21 gennaio al 12 febbraio, infatti, si giocherà la Coppa d’Africa in Gabon e due elementi della rosa azzurra sono a “rischio convocazione”: Kalidou Koulibaly, francese ritornato alle origini, e Faouzi Ghoulam che molto probabilmente scenderà in campo con la sua Algeria.
Mentre il pacchetto centrali sembra più che sufficiente dal punto di vista numerico, sulla fascia sinistra le alternative si riducono al solo Strnic; ecco dunque farsi forte una pista che porta in Inghilterra, nella Manchester di Mourinho. E’ cosa nota che il tecnico portoghese al suo arrivo abbia stilato una lista di esuberi da epurare assolutamente e tra questi rientra anche il terzino azzurro Matteo Darmian, che dopo solo un anno terminerebbe così la sua avventura oltremanica.
Il laterale classe ’89, che può giocare indifferentemente sia a destra che a sinistra, secondo indiscrezioni sarebbe molto vicino a cambiare maglia ed avrebbe scelto la causa azzurra come prossima tappa della sua carriera.
Anche se le cifre sono ancora da definire, l’approdo del giocatore in maglia azzurra sarebbe cosa fatta.

Stefania Fina

Sponsor by