Sponsor by

AMG è l’acronimo che racchiude i nomi dei due fondatori Hans Werner Aufrecht ed Erhard Melcher, nasce negli anni 70 del secolo scorso come elaboratore di vetture di Mercedes-Benz. L’obiettivo, che appariva decisamente folle all’epoca, era quello di trasformare tranquille berline di lusso in automobili sportive. Dalla prima 300SEL 6.3, ne è passata di acqua sotto i ponti e l’AMG è entrata a far parte della galassia del colosso della stella a tre punte curando tutta la divisione sportiva del marchio. La factory di Affalterbach si occupa, infatti, di preparare non solo ogni modello sportivo, ma anche curare le attività sportive di Mercedes fino al dominio in F1.


Il futuro è elettrificato, ed AMG ancora una volta raccoglie la sfida partendo come le origini da una berlina di lusso la EQS 53 AMG. Lusso, confort e prestazioni devono fare i conti con l’efficienza e la facilità di guida sono concetti base delle vetture AMG a prezzo che vanno dai 180 ai 200 mila euro.


La piattaforma tecnica è la EVA della EQS con batteria da 107,8 kWh a 400 Volt integrata nel pianale, asse posteriore sterzante, assetto pneumatico a controllo elettronico e un motore elettrico per asse. L’intervento di AMG sui propulsori consente di sprigionare potenze elevatissime in rapporto al loro peso. I due motori sono di tipo sincrono a magneti permanenti, con al posteriore il più potente con configurazione esafase. Una tecnologia ottenuta accoppiando due avvolgimenti trifase per gli statori, un inverter di ceramica e un sistema di raffreddamento appositamente studiato.


La Mercedes-AMG EQS 53 4Matic+ eroga 658 CV e 950 Nm di coppia, con il pacchetto Dynamic Plus AMG è presente la funzione booster arriva a 761 CV e 1.020 Nm di coppia massima. Di serie ci sono freni in carboceramica con pinze a sei pistoncini e dischi da 415 mm, anteriori e 378 al posteriore. A richiesta l’impianto ad alte prestazioni con dischi che salgono a 440 mm di diametro.


Le prestazioni dichiarano uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi. Valore che scende a 3,4 per la Dynamic Plus. La velocità massima è limitata a 220 e 250 km/h con un consumo di 21,5 e i 23,9 kWh/100 km. La batteria consente, quindi una percorrenza dai 526 e i 580 km per un peso complessivo di 2.655 kg.


L’efficienza passa per lo stile con un aerodinamica che fa segnare uno Cx di 0,23. La ricarica rapida può avvenire a corrente continua da 200 kW, con il recupero dell’energia in frenata arriva a 300 kW e un caricatore di bordo da 22 kW a corrente alternata. Sfruttando la massima ricarica possibile si possono avere 300 km d’autonomia in 15 minuti, mentre per arrivare all’80% necessita circa mezz’ora.


Una delle caratteristiche che hanno reso famose le vetture AMG è il sound dei motori V8 e V12. Un problema per il silenzio delle vetture elettriche. I tecnici di Affalterbach hanno creato un sound che varia in funzione delle modalità di guida impostata rendendo la guida più coinvolgente. Attraverso il sistema d’infotainment è possibile selezionare le sonorità Authentic, Balanced, Sport e Powerful e Performance con un sound specifico per il Race Start. Il suono viene riprodotto da specifici altoparlanti, shaker e un sound generator indipendenti dal sistema audio.


Gli interni sono specifici con il nuovo volante e finiture dedicate. La plancia Hyperscreen è composta da tre grandi display integrati sotto un’unica lastra di vetro. Il sistema multimediale presenta delle grafiche specifiche per enfatizzare la sportività. Dettagli AMG per sedili sportivi, i rivestimenti interni ed il nuovo volante Performance AMG a tre razze, rivestito di pelle nappa, piatto nella parte inferiore piatta e comandi aggiuntivi per la selezione delle modalità di guida. Ai lati del volante ci sono due satelliti con selettori rotativi e schermi a colori integrati per modificare il setup della vettura senza staccare le mani dal volante. Anche le finiture esterne ed il kit aerodinamico è tipico dei modelli AMG con ruote fino a 22 pollici.

Sponsor by