Sponsor by

Non  succedeva da ben dodici anni, il campionato di Serie A si deciderà all’ultima giornata. Dopo le partite del fine settimana, in cui hanno entrambe vinto, Milan e Inter sono in testa alla classifica divise da appena due punti, 83 contro 81. Entrambe giocheranno, rispettivamente contro il Sassuolo a Reggio Emilia e contro la Sampdoria a San Siro alle 18 di domenica 22 maggio, e sempre nella trentottesima giornata si saprà chi tra Cagliari e Salernitana andrà in serie B.
Assegnati i 4 posti per la Champions League a Milan, Inter, Napoli e Juventus, massima incertezza regna ancora sul fronte dell’Europa League e della Confederation League.
Il duello fra rossoneri e nerazzurri per lo scudetto 2022 e’ quindi molto atteso. Al Milan sarà sufficiente un punto nella gara in trasferta contro il Sassuolo per aggiudicarsi lo scudetto. In caso di arrivo a pari punti infatti il Milan è avanti all’Inter grazie agli scontri diretti favorevoli (pareggio all’andata 1-1 e vittoria 1-2 al ritorno). L’unico scenario che permetterebbe all’Inter di vincere il titolo è quello di un successo in casa contro la Sampdoria e di un contemporaneo ko del Milan a Reggio Emilia.

LE PAROLE DI PIOLI E INZAGHI

PIOLI: “IL LAVORO NON E’ FINITO”

“E’ un anno che i tifosi ci e mi fanno vivere emozioni fortissime – ha detto Stefano Pioli dopo la vittoria sull’Atalanta -. Non vedevo l’ora di salutarli. Era giusto festeggiare con loro l’ultima partita in casa. Sappiamo che ci manca ancora qualcosina, il lavoro non è finito. Abbiamo superato un altro gradone. Quello che la squadra sta facendo dal punto di vista mentale è incredibile. Se si vincono certe partite significa che siamo forti a livello mentale e in qualità. Oggi abbiamo fatto benissimo la fase difensiva e a cercare soluzioni contro una squadra che di spazi ne lascia pochi”.

INZAGHI: “PROVIAMOCI FINO ALLA FINE”

Inzaghi crede ancora nello scudetto dell’Inter: “Manca una partita, a me è successo di essere in ritardo di due punti e quindi sin quando non è finita ci dobbiamo credere. A volte nel calcio può succedere di tutto. Bisognava fare una partita seria e non era semplice contro la vittoria del Milan. Abbiamo fatto tre gol, preso tre pali e la squadra ha fatto bene dopo i 120′ in finale di Coppa Italia. Il Sassuolo prossimo avversario del Milan? Quella di Dionisi è un’ottima squadra con grandissime individualità. Sarà un’ultima giornata aperta per lo scudetto, l’Europa e la salvezza. Arrivati fin qua, bisogna provarci fino alla fine”.

Sponsor by