Sponsor by

Moto GP: Australia Phillip Island, Valentino Rossi secondo dietro Crutchlow.

Il punto di Armando Paulillo

Valentino Rossi si riscatta in parte e conquista la seconda posizione al Moto GP Australia, sul circuito del Phillip Island. Il vincitore Crutchlow, tra rimonte e scivolate è stato l’ autentico protagonista della gara. Secondo le previsioni doveva vincere una Honda ed una Honda ha trionfato, ma non quella pronosticata alla vigilia, poichè lo spagnolo Marquez è caduto dopo nove giri. Sul podio in veste di terzo classificato a far compagnia al britannico Crutchlow ed  al dottore, è salito Maverick Vinales. La seconda vittoria dell’inglese giunge a soli due mesi da quella di Brno.

Comune denominatore dei due successi di Crutchlow è stata l’ abilità nella scelta delle gomme, un azzardo che ha pagato ancora. Il tempo che si prevedeva piovoso, invece ha regalato una giornata di sole insperata con l’asciutto, il che ha certamente favorito Valentino Rossi, che si è ritrovato, finalmente dopo un sabato da dimenticare. Per quanto riguarda Marquez, il vero sconfitto del  Moto GP d’ Australia,  è giusto ricordare che lo spagnolo non ha mai avuto un feeling con il circuito del Phillip Island dove, come successe due anni fa, si è sdraiato a terra dopo solo nove giri.

Se non fosse caduto, Marquez, avrebbe avuto molte chances di vincere ancora, pur se con un Crutchlow in splendide condizioni e con la scelta giusta delle gomme sarebbe stata una bella lotta.  Il fantasma del Phillip Island è stato senza dubbio Jorge Lorenzo  che dopo una buona partenza si è lasciato andare finendo al sesto posto, in un Moto GP d’ Australia che, a bocce ferme,  lo vedeva tra i protagonisti. Il pilota nativo di Palma de Mallorca sembra che voglia si concluda, al più presto,  questa stagione di addio alla Yamaha per salire in sella alla Ducati.

Sponsor by