Sponsor by

Il Napoli di Luciano Spalletti affronterà allo stadio Diego Armando Maradona il Bologna di Mihajlovic. Da domenica scorsa gli azzurri non sono più a punteggio pieno, a causa della frenata in cui sono incorsi all’Olimpico. Il Milan non ha certamente perso occasione per approfittare della situazione, attualmente a 28 punti, quindi per ora 3 punti sopra, imponendo al Napoli la vittoria per raggiungerli, pari merito in vetta alla classifica.  La difesa azzurra è stata violata l’ultima volta a Firenze: dopo la sosta per le nazionali sono arrivate tre gare – tra Serie A ed Europa League – in cui la porta è rimasta inviolata. Il Bologna torna rammaricato a seguito della sconfitta  maturata per 4-2 contro il Milan. Sinisa Mihajlovic a fine gara non si capacitava della doppia espulsione di Soriano e Soumaoro che ha consentito ai rossoneri di sbloccare nel finale una partita che, per quanto visto in campo, sarebbe dovuta terminare in pareggio. Spalletti dovrebbe piazzare la stessa formazione usata nella partita contro la Roma, con l’unica variazione rappresentata da Lozano, che sulla trequarti si alternerà come al solito con Politano: stavolta sarà il messicano a partire dal 1′. In mediana confermata pure la coppia Anguissa-Ruiz, ma occhio al possibile inserimento di Demme. In difesa, con Manolas ancora indisponibile, toccherà nuovamente a Rrahmani. Dall’altro lato, Mihajlovic è orientato a mantenere la difesa a tre, rinfoltendo però il centrocampo. Saranno infatti cinque gli uomini che comporranno la linea mediana: De Silvestri e Hickey sulle fasce e il trio Svanberg-Dominguez-Schouten in mezzo. Davanti Orsolini in versione trequartista a sostegno di Barrow, vista l’indisponibilità di Arnautovic.

Sponsor by