Sponsor by

Avvincente sin dall’inizio la sfida di ieri al San Paolo tra il Napoli e il Torino. Durante i primi 20 minuti la squadra di Benitez si trova in svantaggio, punita dal gol dell’ex azzurro Fabio Quagliarella che segna e non esulta, ma legittima il buon inizio del Torino. Il gioco parte sempre dalla difesa del Torino e si sviluppa sugli esterni, dove Darmian e Peres dimostrano qualità e corsa. El Kaddouri è il primo ad arginare le avanzate del Napoli sulle fasce. Dopo il gol di Quagliarella per il vantaggio, la squadra di Benitez reagisce con grinta e la situazione si ribalta, dal 23’ in poi, piovono occasioni che però non diventano reti. Prima Insigne, che davanti a Gillet colpisce il palo poi sulla ribattuta, Higuain ha due chance che si fa murare sulla linea di porta. Al 32’ ancora Insigne, lanciato a rete, si fa sbarrare la strada da Gillet. Al secondo tempo arriva il pareggio: traversone del solito Zuniga che crossa dalla sinistra per Insigne che arriva da dietro e impatta di testa spedendo la palla nell’angolino. Al 25′ grazie al cross di Insigne, Callejon coplisce di controbalzo e scavalca Gillet con un pallonetto.Così il Napoli batte il Torino 2-1 nel posticipo della 6° giornata di campionato.
Ecco le pagelle de Il Mattino: Rafael 5.5, Maggio 6, Albiol 5.5, Koulibaly 7, Zuniga 6.5, Gargano 6, Inler 6.5, Callejon 6.5, Michu 6.5, Insigne 7 : segna e scoppia in lacrime. Il gol di testa, quella che non è la sua specialità, rappresenta una liberazione dopo gli errori del primo tempo. Completa la serata con l’assist del 2-1 a Callejon. Mostra carattere nel momento difficile e vive la sua serata di gloria con l’abbraccio dei tifosi; Higuain 6.

Sponsor by