Sponsor by

La nuova DS4 rappresenta la nuova idea di media compatta di lusso basata sulla già nota piattaforma tecnica EMP2, la stessa della nuova Peugeot 308. La sua lunghezza 440 cm consente di essere un modello trasversale andando a sconfinare anche nel settore delle vetture di fascia media. Lo stile è un elemento fondamentale per DS. Il frontale presenta fari sottili e appuntiti a matrice di led con una vistosa e firma luminosa ad L e mascherina con la griglia nera attraversata con trama a rombi cromati che donano tridimensionalità all’elemento.


La fiancata è con una linea da coupé con la linea di cintura che termina a punta con un montante posteriore fortemente inclinato. Dettagli eleganti come le maniglie a scomparsa a filo della carrozzerie mentre i muscoli sono espressi da cerchi da 19” o 20”. Il cofano motore allungato come nelle vetture di vecchia data è contraddistinto da nervature laterali che lo raccordano con il parabrezza con il tetto che scende gradualmente verso la coda. La zona posteriore porta profonde nervature con fanali orizzontali.

Le versioni Performance Line hanno dettagli specifici con mascherina ed inserti per la carrozzeria neri abbinati a rivestimenti interni in Alcantara. L’allestimento Cross, invece, adotta protezioni nei paraurti e barre sul tetto specifici.


L’abitacolo della DS 4 E-Tense è come ci si aspetta elegante e raffinato con la plancia ed arredi rivestiti con materiali di pregio con il design del rivestimento dei sedili è caratterizzato dal classico tema a braccialetto di orologio. Le finiture prevedono la presenza della Nappa ed inserti in legno di frassino, fibra di carbonio o alluminio con lavorazioni artigianali per le cuciture degli elementi in pelle. Il cruscotto è di tipo digitale con schermo da 7” pollici ed è completata dalla presenza dell’head-up display che proietta attraverso il parabrezza le informazioni in realtà aumentato con superficie di ben 21 pollici.

Al centro della plancia c’è il sistema multimediale con schermo da 10,3” con comandi touch. I comandi principali per la gestione delle funzioni di bordo della vettura sono disposti su un terzo display da 5” con comandi tattili e gestuali. I sedili possono essere regolabili elettricamente con memoria, riscaldabili, ventilati con funzione massaggio. Il bagagliaio ha una capacità solo discreta nonostante la capienza sottratta di 40 litri per la presenza delle batterie dotato anche di portellone è motorizzato, con apertura e chiusura anche senza mani


La gamma di motori parte dal 1.2 PureTech turbo a benzina da 131 CV ed il 1.6 PureTech da 181 CV. Presente ancora il diesel con il 1.5 BlueHDi a gasolio da 131 CV e prezzi da 31.750 euro. Più avanti, nel 2024 arriverà una versione elettrica con batteria fino a 104 kWh per un’autonomia ufficiale di 700 chilometri.

La motorizzazione più interessante è la E-Tense con motore benzina 1.6 turbo da 179 CV accoppiato a un’unità elettrica da 110 CV, per 224 CV combinati. La batteria da 12,4 kWh si ricarica in memo di 2 ore se da una fonte energetica in grado di fornire almeno 7,4 kW per una percorrenza di 55 km. Una volta esaurita la carica la DS 4 E-Tense si comporta come una vettura full ibrida ricaricando la batteria sfruttando la rigenerazione della batteria in frenata e nei rallentamenti.


Attraverso un selettore sul tunnel centrale si possono scegliere le modalità di guida: Hybrid, Electric, Comfort e Sport. In EV mode, si può viaggiare in elettrico fino a 135 km/h. La modalità ideale è rappresentata dalla Hybrid dove la centralina elettronica gestisce l’intervento dei motori, elettrico e benzina, in funzione dell’efficienza. Quando si passa alla modalità Sport si sfrutta la massima possibilità del sistema ibrido, mentre utilizzando la Comfort elementi come le sospensioni adattative, sterzo e cambio vengono modificate per una risposta più progressiva del comportamento dell’auto. Infine, ci sono altre due funzioni e-Save che impone al motore termico di fungere da ricarica, utile nelle percorrenze autostradali.

Per i guidatori più dinamici con la modalità Sport si può sfruttare l’irrigidimento delle sospensioni e lo sterzo più consistente. L’aspetto acustico è stato curato per consentire di viaggiare in modalità elettrica nel massimo silenzio con le prestazioni garantire dalla coppia immediata del motore elettrico. La visibilità è garantita dalla presenza di sensori e retrocamera. Il comfort, elemento fondamentale per una vettura DS è garantito dalla presenza delle sospensioni elettroniche e dal cambio automatico. Il sistema di sospensioni attive sfrutta le informazioni provenienti dalla telecamera frontale per leggere in anticipo le irregolarità dell’asfalto. La massima trazione e sicurezza viene garantita dal nuovo sistema elettronico di gestione della trazione Advanced Traction Control che migliora la tenuta su fondi a bassa aderenza con controllo della velocità in discesa.

I sistemi di assistenza alla guida utilizza l’avviso anti-colpo di sonno, il monitoraggio dell’abbandono di corsia e la frenata automatica d’emergenza. Inoltre, c’è il cruise control adattativo con funzione Stop&Go, il mantenimento in corsia con guida semiautonoma, ed il controllo della presenza nell’angolo cieco dei retrovisori completano la dotazione ADAS. Nella lista degli accessori è presente anche l’utile Night Vision che mostra nel display pedoni, ciclisti e animali prima che siano illuminati dai fari al buio.

I prezzi partono dalla 1.2 PureTech turbo a benzina 131 CV a 30.250 euro, per passare alla 1.6 PureTech 181 CV a 36.250 euro, mentre la 1.5 BlueHDi a gasolio 131 CV si attesta a 31.750 euro. Per le DS 4 E-Tense i prezzi partono da 40.750 euro.

Sponsor by