Sponsor by
Schermata 2015-09-28 a 10.54.50CASERTA – Duecentocinquanta chilometri percorsi per incontrare la donna di cui si era invaghito: una giovane prostituta moldava. Un viaggio da Castel Volturno a Diamante per litigare con lei ferocemente fino a provare ad ucciderla, sparandole un colpo di pistola alla testa. Per fortuna la moldava venticinquenne, dopo un delicato intervento chirurgico, è riuscita a salvarsi. Ieri pomeriggio Pasquale Matarazzo – questo il nome dell’aggressore – pensionato settantacinquenne, dopo essere stato arrestato dalla polizia e sottoposto agli arresti domiciliari nella sua abitazione, ha tentato il suicidio. Ma anche in questo caso, non è riuscito nel suo intento.
I carabinieri, passati da lui per il controllo di routine, si sono immediatamente resi conto che qualcosa non andava, a causa del forte odore di gas che fuoriusciva prepotente dall’appartamento. Allertati i soccorsi, sono riusciti a salvare il pensionato che è stato successivamente trasportato in ospedale per ragioni precauzionali. Come riportato da il Mattino, il settantacinquenne aveva aperto i rubinetti del gas facendo saturare l’ambiente ed aspettava la scintilla che procurasse l’esplosione, oppure che il monossido di carbonio gli procurasse una lenta morte. L’intervento dei carabinieri è stato provvidenziale e adesso l’uomo è ricoverato nell’ospedale di Cetara. Nella clinica di Castel Volturno, invece, è in corso la rapida riabilitazione di Irina, la ragazza che ha rischiato di morire sulla strada Domiziana a causa del un proiettile conficcato nella parte superiore della colonna vertebrale; la donna ha raccontato agli inquirenti di aver conosciuto Matarazzo come cliente e che lo scorso luglio aveva deciso di accettare la sua offerta di andare a vivere a casa sua a Diamante come badante. Dopo tre settimane di soggiorno in Calabria, però, la donna aveva deciso di far rientro a Castel Volturno, perché aveva scoperto che il pensionato era violento e continuamente minaccioso. Evidentemente, Matarazzo non ha mai accettato quella decisione, fino al punto di armarsi ed essere pronto ad uccidere.
Giuseppe Martino
Sponsor by