Sponsor by

siria-bambini-solidarietaStanotte una bimba siriana di cinque anni è annegata dopo il naufragio di un barcone di migranti che stava tentando di raggiungere le coste greche dalla Turchia. La Guardia costiera greca che ha recuperato il corpo della piccola ha tratto in salvo altre 13 persone, ma ci sarebbero comunque dei dispersi. L’incidente è avvenuto a nord dell’isola di Lesbos e dimostra come il tratto del viaggio via mare sia il più pericoloso per le migliaia di profughi e migranti in fuga dai loro paesi. Ieri le autorità turche hanno ritrovato su una spiaggia nella provincia occidentale  il corpo di una bambina di circa quattro anni, vittima di un naufragio. Il suo corpo si è spiaggiato ad Altinkoy, distretto di Cesme. La piccola si trovava su un barcone diretto verso un’isola greca. Di recente, infatti, Ungheria ha deciso di mobilitare i riservisti per l’emergenza e ha completato la costruzione di una nuova barriera anti-clandestini al confine croato, dopo quella con la Serbia. Il governo di Zagabria, che in un primo momento si era detto disposto a far passare i profughi, di fronte al massiccio afflusso ha deciso di chiudere sette degli otto valichi di frontiera con la Serbia. I profughi entrati in Croazia sono stati dirottati verso Ungheria e Slovenia.

 

Giuseppe Martino

Sponsor by