Sponsor by

Sono appena terminate le due partite disputate stasera per i quarti di Champions League. Il Manchester ha affrontato il Borussia Dortmund, invece il Real Madrid è stato impegnato contro il Liverpool. Il Manchester ha battuto 2-1 il Borussia. Al 19′ ha segnato De Bruyne su assist di Mahrez, portando in vantaggio il club inglese. I successivi goal arrivano sul filo del rasoio: prima il pareggio al 84′, grazie al goal di Reus, poi il goal della vittoria al 90′ siglato da Foden. Festeggia anche il Real Madrid, che batte 3-1 il Liverpool. I primi due goal degli spagnoli arrivano al 27′ e al 36′, segnati rispettivamente da V Junior e Asensio. All’inizio del secondo tempo segna poi il Liverpool, con goal di Salah accorgiando quindi le distanze.Ma Junior al 65′ mette a segno un altro goal, quello del 3-1, che consacra definitivamente la vittoria del Real Madrid.

Domani sarà la volta invece di Bayern Monaco che scende in campo contro i francesi del PSG. L’anno scorso tra le due squadre si disputò la finale, dove la spuntarono i bavaresi.  Hansi Flick, allenatore dei campioni in carica si dice ottimista, nonostante le numerose assenze a causa del Covid.  Non svela per ora la formazione il tecnico del Bayern, che preferisce lasciare ancora tutti sulle spine. Il PSG dal canto suo vuole vincere e dimostrare più sicurezza in attacco rispetto all’ultimo match. I numeri sono dalla loro parte, infatti il Bayern è la squadra che i parigini hanno battuto più volte nella competizione. Il Psg non ha segnato soltanto in una delle ultime 43 partite di Champions, proprio nella finale della scorsa stagione contro i tedeschi. Quindi stavolta il PSG tenterà il tutto per tutto pur di spuntarla. Domani giocheranno anche Porto-Chelsea. Il tecnico del Chelsea dichiara: “Siamo reduci da una partita dove siamo stati in grado di perdere contro una squadra diciannovesima in classifica per 5-2. Quindi sappiamo quanto sia importante approcciarsi in maniera umile alle gare . Dobbiamo svegliarci, e reagire, perché nei quarti di finale di Champions League, non possiamo perdere la testa, né io la fiducia in questi giocatori.”  Tuchel dunque resta concentrato per la sfida contro i portoghesi, che dalla loro hanno esperienza e mentalità. “Sappiamo che sarà molto difficile ma siamo pronti” avverte Conceicao, che dopo aver fatto fuori la Juve sogna di eliminare un’altra big. “Ci potranno essere uno o due modifiche nel nostro sistema di gioco – ha aggiunto il portoghese -. Nella vita nulla è impossibile, specialmente nel calcio”. Sarà certamente una sfida molto avvincente. L’obiettivo è naturalmente per entrambe vincere.

Sponsor by