due-emme banner

Il Fatto lancia la raccolta di firme contro il sottosegretario leghista all’Economia Claudio Durigon, che aveva proposto di intitolare il parco di Latina ad Arnaldo Mussolini.

«Una petizione per chiedere al presidente del Consiglio Mario Draghi di ritirare immediatamente le deleghe da sottosegretario all’Economia al leghista Claudio Durigon. Da questo pomeriggio alle 15.30, sul fattoquotidiano.it e su change.org, si potrà firmare l’appello sottoscritto da Antonio Padellaro, Peter Gomez e Marco Travaglio: “Fuori Durigon dal governo!”. Mercoledì scorso il fedelissimo di Matteo Salvini al ministero dell’Economia ha proposto di intitolare il parco di Latina non più a Falcone e Borsellino ma ad Arnaldo Mussolini, fratello del duce. Parole “nostalgiche” che sono state stigmatizzate da Anpi, Libera e dal centrosinistra. L’ex premiere leader del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte ha chiesto le dimissioni di Durigon definendo le sue parole “aberranti” mentre il segretario del Pd Enrico Letta ha spiegato che il sottosegretario è “incompatibile con il ruolo che ricopre”. Anche le associazioni antimafia e antifasciste chiedono il passo indietro del sottosegretario del Carroccio e il sindaco di Sant’ Anna di Stazzema Maurizio Verona, città dell’eccidio nazifascista del1944, ha detto che le parole di Durigon sono uno “sfregio” alle vittime. Se Draghi non revocherà le deleghe di Durigon o se il sottosegretario non deciderà di dimettersi autonomamente, Pd, M5S e LeU hanno annunciato che a settembre voteranno una mozione di sfiducia individuale per cacciare il leghista. Perché questo avvenga prima, da questo pomeriggio potete firmare la petizione del Fatto. Via Durigon dal governo!».