Sponsor by

Sarri: “Risultato bugiardo, non meritavamo affatto di perdere”.

Il pensiero di Armando Paulillo

Il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, nel post partita con la Juventus, si concede alle interviste di rito.  Molto amareggiato per il risultato analizza la gara appena terminata. Ecco le sue dichiarazioni:  ” Abbiamo avuto una serata sfortunata, in cui soltanto degli episodi sfavorevoli ci hanno condannato.  I dati  in nostro  possesso dicono che abbiamo avuto quattro palle goal noi e due loro. La Juve concede 1,7 palle goal a partita e noi ne abbiamo avute quattro. Purtroppo abbiamo giocato con gli stessi attaccanti, sia stasera che nella partita scorsa. Il risultato non corrisponde a quello che si è visto in campo, ma se commettiamo errori contro di loro li paghiamo a caro prezzo.

Sarri ha poi continuato: “Abbiamo perso l’attaccante titolare ed abbiamo giocatori giovani e di prospettiva. Tra un paio d’anni alcuni dei nostri andranno al top e mi sembra che la società abbia fatto le scelte giuste. Purtroppo abbiamo perso l’attaccante più forte del mondo. Diawara sta facendo bene, così come Zielinski, ma è difficile pensare che un giovane di 19 anni diventi come Marchisio, subito. Siamo stati sfortunati in questo inizio di stagione, anche a causa degli infortuni. Siamo in un momento in cui gli eventi non ci sono favorevoli, ma è importante continuare a giocare a calcio senza titubanze e senza farsi influenzare dalla negatività che può esserci intorno.”

Queste le parole di un Sarri decisamente rabbuiato dal risultato negativo e dai troppi regali concessi alla formazione bianconera. Infine per quanto riguarda il Pipita, alla  domanda in che modo ha salutato Higuain,  il mister ha risposto: ” Ho salutato ed abbracciato Higuain come un padre ad un figlio, mi ha fatto solo del bene, sono dispiaciuto che sia andato via, ma il nostro rapporto rimane, forse tra dieci anni ci sentiremo ancora.”

Sponsor by