Sponsor by

La Guardia di Finanza di Napoli sequestra beni per 900 mila euro, al campione del mondo e pallone d’oro Fabio Cannavaro in relazione ad una ingente frode fiscale. La misura è stata attuata nell’ambito di un’indagine legata alla Fd Service srl società di noleggio di lussuose imbarcazione che l’ex calciatore gestiva insieme alla moglie Daniela Aneroso. Il sistema fraudolento, fa sapere la Procura di Napoli, era stato scoperto dall’Agenzia delle Entrate di Napoli nel corso di accertamenti fiscali, a seguito dei quali era emersa la natura simulata dell’attività d’impresa. Le tre imbarcazioni da diporto nella disponibilità della società “Fd Service” erano infatti utilizzate dai Cannavaro per fini personali anziché essere destinate a noleggio. Al termine dei controlli fiscali è stata accertata, nel periodo tra il 2005 e il 2010, una evasione di imposte dirette (Ires e Irap) e dell’Iva per un valore complessivo di oltre 1 milione di euro.
Le indagini hanno consentito di accertare il diretto coinvolgimento sia di Fabio Cannavaro, quale titolare e amministratore di fatto della società, che di Eugenio Tuccillo, “persona di scarsa capacità reddituale – si legge in una nota della Procura – che si è volontariamente prestata a rilevare le quote della società durante la verifica fiscale, mettendola poco dopo in liquidazione”. Infine sono state accertate ulteriori condotte illecite poste in essere dagli indagati, tra cui un ex dipendente della società controllata da Cannavaro, finalizzate alla sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

Sponsor by