due-emme banner

L’ultimo nome emerso è quello di Paulo Sousa, che De Laurentiis ha incontrato a Roma lo scorso venerdì e sarebbe schizzato in cima alle preferenze per raccogliere l’eredità di Spalletti. Lo scrive l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport: “Il portoghese ha condotto la Salernitana ad una salvezza tranquilla e il suo lavoro ha convinto il club ad esercitare l’opzione di rinnovo biennale, che lo legherebbe ai granata fino al 2025. Condizionale d’obbligo, perché entro il 20 giugno Sousa potrà comunque liberarsi dietro il pagamento di una penale da un milione di euro.

Il confronto con il presidente del Napoli è risultato più positivo del previsto e la sua candidatura è schizzata in cima alle preferenze. De Laurentiis è comunque restio a sostenere dei costi per mettere sotto contratto un allenatore, però attraverso il coinvolgimento indiretto di alcuni giocatori è possibile che si trovi un punto d’incontro con Iervolino, con cui intercorrono ottimi rapporti. Gaetano, Zanoli e Demme sono profili che piacciono a De Sanctis e che potrebbero giocare un ruolo fondamentale in questa situazione”.