Sponsor by

Il girone “I” di Europa League è vittorioso per gli azzurri.

Lo stadio è semivuoto e l’inizio lento, nei primi minuti, da parte del Napoli, infatti il primo tempo lascia un po’ desiderare a causa di molte imprecisioni nelle verticalizzazioni, non riesce a creare pericoli per la porta dello Young Boys.

Insigne torna alla carica e in maniera scattante prende in mano le redini di gioco, distribuendo assist invitanti per Mertens e Zapata le cui conclusioni sono sventate dalla difesa elvetica con grande affanno.

Ed è proprio Lorenzo Insigne a confezionare la prima palla goal a questa gara, grazie ad una azione individuale conclusa con un destro a giro sul quale Mvogo riesce a intervenire tempestivamente, neutralizzando la minaccia.

Nella seconda fase di gioco il Napoli sembra aver ritrovato la giusta motivazione e la grinta per affrontare la partita , rendendo gli azzurri ancora trionfanti.

Grazie alla tripletta dell’olandese De Guzman il Napoli scavalca il risultato della partita di andata con lo Young Boys, con un primo cross che oltrepassa l’attento Mvogo.

Gli azzurri in ottima forma vincono meritevolmente , Benitez utilizza un ottimo turnover cambiando 8 giocatori rispetto all’ultima partita di campionato con la Roma.

Un dominio totale della palla, le statistiche della partita parlano chiaro: 9-2 i tiri in porta, 13-0 i tiri fuori porta, 10-3 i calci d’angolo.

I migliori in campo oltre all’autore della tripletta sono: Insigne, Inler, Mertens, Koulibaly tutti leader in campo.

Ancora un San Paolo ricco di emozioni ci regala questa squadra.

Nella prossima giornata il Napoli affronterà lo Sparta-Praga.

Un Napoli che va all’assalto dell’Europa League e  Benitez insiste: «Vedrete alla fine: questo è l’unico modo per arrivare sulla spiaggia vivi».

Lidiana Iocco

Sponsor by